Europei paralimpici di Scherma: "La notorietà di Terni in Europa è cresciuta notevolmente"

Un grande successo confermato dal presidente della FIS Giorgio Scarso

Una tavola rotonda per tracciare un bilancio, più che positivo, sugli Europei Paralimpici che si sono svolti a Terni. Nella sala giunta di Palazzo Spada erano presenti il presidente della FIS Giorgio Scarso, il sindaco di Terni Leonardo Latini, gli assessori allo sport e alla cultura, Elena Proietti e Valeria Alessandrini, il consiglio direttivo del Circolo Scherma Terni ed delegato regionale Giovanni Marella.

Un successo nei numeri 

Un successo che si evince nei numeri e dati forniti dall’istituto di ricerca di ricerca Datamining di Alessandro Sproviero. Rilevazioni spiegate nel dettaglio dal presidente della Federscherma Giorgio Scarso: "Gli indicatori dicono che la città ha vissuto l'evento con partecipazione e l'economia locale ne ha avuto beneficio. Tra i commercianti e gli albergatori intervistati ben il 75% era a conoscenza dell'evento, il 9% ha seguito almeno una gara dal vivo ed il 20% si è sentito coinvolto nella promozione dei campionati, percepiti come adatti ai giovani e adattissimi alle famiglie. Uno degli aspetti principale dell'indagine riguarda la notorietà di Terni in Europa, notevolmente accresciuta dopo le gare, e soprattutto l'impatto economico. L'11% dei commercianti e degli albergatori ha dichiarato di aver notato un incremento del fatturato ma supponiamo che possano essere molti di più. In percentuale l'incremento del fatturato è stato del 4,2%, notevole dato che parliamo di un evento sportivo". Il presidente ha poi aggiunto: “La città ha risposto ottimamente alla sfida e merita di organizzare qualcosa di importante. La città ha dimostrato di essere all'altezza. La scherma ha il dovere di dire grazie a Terni per la sua partecipazione, al Circolo Scherma Terni per la serietà organizzativa, all'amministrazione comunale e alle istituzioni regionali per l'attenzione data a un evento che non a caso ha avuto un'eccezionale risonanza mediatica, con ricadute positive sotto il profilo economico, sportivo e sociale per il territorio”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il primo cittadino Leonardo Latini ed Alberto Tiberi

"E' stata una festa di popolo, si conferma la grande tradizione che lega il circolo al nostro territorio e a tutta la città". Parole del sindaco Leonardo Latini alle quali si computano quelle del presidente del Circolo scherma Alberto Tiberi : “Abbiamo registrato un incremento notevole nelle iscrizioni, da parte di ragazzi con disabilità per il fatto che oggi il nostro circolo è completamente privo di barriere architettoniche, ma non solo loro. Vengono bambini con disturbi dell'apprendimento e con difficoltà di sensibilità mentale che generalmente hanno problemi a rimanere molto tempo dentro la stessa struttura sportiva con il rischio poi di venire emarginati. Famiglie che prima non comunicavano le problematiche dei loro figli adesso sono più aperte al dialogo, alla collaborazione e alla condivisione. Garantiamo a tutti la stessa attenzione e siamo fiduciosi che la grande risonanza mediatica che abbiamo avuto durante gli Europei, anche sotto il profilo dell'impatto sociale, venga riconosciuta anche da parte di qualche istituzione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La protesta a Terni contro le restrizioni del Dpcm. Il corteo da piazza Tacito a Palazzo Spada: "Libertà"

  • Coronavirus, prove tecniche di un nuovo lockdown. E a Terni tornano le file ai supermercati

  • Incidente su via Battisti. Un motociclista falciato e portato con urgenza al pronto soccorso

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Il racconto di una mamma: la maestra di mio figlio è positiva al Covid, ecco tutto quello che non funziona nel sistema

  • “Angeli” in corsia nell’ospedale di Terni, la lettera: “Grazie per l’assistenza e la disponibilità verso nostra madre”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento