Sport

Lorenzo Pegoraro: a Monza è subito podio

Il pilota ternano della scuderia Best Lap conquista il terzo posto nella classe GT Cup nella prima prova del campionato italiano Gran Turismo al volante della Lamborghini Huracan che ha condiviso con il toscano Max Mugelli. Esordio positivo anche per l’altro ternano Gianluigi Simonelli con la Ferrari 488 Challenge Evo

Al debutto nel campionato italiano Gran Turismo il ternano Lorenzo Pegoraro va subito a podio. A Monza nel primo appuntamento della serie GT Sprint, il pilota ternano della scuderia Best Lap, al volante  guida della Lamborghini Huracan in coppia con il fiorentino Max Mugelli, ha centrato un convincente terzo posto nella classe GT Cup al termine di una gara tutta in rimonta.

Dopo aver rilevato il volante da Mugelli, Pegoraro, nella seconda parte di gara era protagonista di una convincente rimonta che proprio nel finale lo portava a conquistare il terzo posto proprio sul filo di lana con un solo decimo di vantaggio sul diretto avversario.

“E’ stato un finale davvero emozionante – ha dichiarato con soddisfazione il trentunenne ternano – dopo il cambio pilota a metà gara ho capito che potevamo farcela. Ho iniziato a spingere e ho recuperato nei confronti dei miei diretti avversari, negli ultimi giri ho dato il massimo e proprio nel finale ho fatto quel sorpasso decisivo che mi ha permesso di salire sul podio. Per me è la prima volta nel campionato GT con una Lamborghini, è un’auto fantastica, potente ed affidabile, e devo ringraziare il team Best Lap che ha svolto un eccellente lavoro di preparazione, ma anche gli sponsor che mi hanno permesso di intraprendere questa nuova avventura”.

Niente podio invece ma grande soddisfazione per l’esordiente Giuanluigi Simonelli, alla sua prima esperienza in assoluto nell’automobilismo. Il ternano infatti guidava per la prima volta in gara la Ferrari 488 Challenge Evo che ha condiviso con il Team Principal della Best Lap Maurizio Pitorri.

“Esordire a Monza al volante di una Ferrari per me ha rappresentato non solo una incredibile emozione ma ha significato anche  realizzare un sogno che inseguivo da tempo – ha ammesso Simonelli con una certa emozione – E’ stato un week end difficile, con la pioggia di sabato che ha creato non pochi problemi, tanto che la gara è stata sospesa. Nelle due gare di domenica quindi ho guidato con attenzione, senza rischiare. Per me l’importante era fare esperienza e portare la macchina al traguardo, sono davvero soddisfatto di  questo mio battesimo in gara, soprattutto su una pista leggendaria come quella di Monza, ed ora guardo con fiducia alle prossime gare ad iniziare da Misano, un circuito dove ho girato parecchio e dove sono certo di poter ottenere un buon risultato”.

Decisamente positivo infine il commento di Maurizio Pitorri che ha condiviso la Ferrari con Simonelli: “Gianluigi si è comportato in maniera perfetta – ha ammesso con soddisfazione il pilota reatino – non aveva mai gareggiato in auto e per lui era importante questo esordio in gara. E’ stata un’esperienza fondamentale che certamente lo porterà a crescere in termini di prestazioni già dalla prossima gara”. 
Il prossimo appuntamento con il campionato italiano Gran Turismo è fissato proprio a Misano dal 4 al 6 giugno. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lorenzo Pegoraro: a Monza è subito podio

TerniToday è in caricamento