Le stelle ternane di lotta e subbuteo premiate a palazzo Spada

Riconoscimento per Jonathan Molfino e Francesco Mattiangeli. L’assessore Proietti: negli sport minori le persone fanno più sacrifici

Mattiangeli, Proietti e Molfino

Sono stati premiati oggi pomeriggio nella sala consiliare di Palazzo Spada, due sportivi ternani per le loro affermazioni ai mondiali nelle categorie master, Jonathan Molfino per la lotta libera e Francesco Mattiangeli per il subbuteo. L’assessore comunale allo sport, Elena Proietti, prima di consegnare la targa, ha ringraziato i due campioni per la loro tenacia e “per aver dimostrato come lo sport sia una disciplina a 360 gradi che si esplica in varie fasi della vita e non riguarda solo i giovani. Lo sport è fatto dalle persone che lo praticano e si appassionano. In particolare, nel caso degli sport minori, le persone fanno più sacrifici grazie all’impegno nella pratica e a quello economico”.

Il pluricampione di Subbuteo Francesco Mattiangeli ha ammesso che “quest’anno vincere è stata una bella soddisfazione”. Anche Jonathan Molfino è felice del traguardo: “I nostri sport sono di nicchia, ma portano le medaglie alle Olimpiadi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Esce dall'auto e poco dopo si accascia a terra e muore. Un sabato pomeriggio drammatico a Ferentillo

  • La profumeria ecobio e l’idea creativa di un’imprenditrice ternana: “Ispirata da una filosofia di vita”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Tragedia ad Arrone, muore una giovane mamma: “Siamo tutti sotto choc, increduli e scossi”

Torna su
TerniToday è in caricamento