MotoGp, Petrucci fatica in Austria. Paura per Viñales: la moto impazzita si schianta e va a fuoco

Undicesimo posto per il pilota ternano della Ducati che partiva dalla quarta fila. Sul podio il portoghese Oliveira che approfitta della bagarre tra Miller ed Espargarò

Il doppio fine settimana in Austria della MotoGp lascia l’amaro in bocca a Danilo Petrucci. Il ventinovenne ternano della Ducati deve accontentarsi dell’undicesimo posto dopo la sesta piazza conquistata domenica scorsa in gran premio, quello sul Red Bull Ring, caratterizzato anche questa volta da uno spettacolare incidente.

È il giro numero 17 quando alla curva i Viñales si rende conto che la sua Yamaha arriva alla staccata a 310 all’ora. Il driver però si accorge che qualcosa nei suoi freni non va. Davanti a lui due possibilità: restare in sella e andare a sbattere oppure tentare il tutto per tutto. E così, scende al volo e molla la sua mota che si fionda a tutta velocità contro le protezioni e va in fiamme.

Gara in salita invece per Petrucci che, partito dodicesimo, all’inizio perde terreno ed è poi costretto a risalire la china. L’undicesima piazza arriva anche grazie alla bandiera rossa che ha bloccato la gara per l’incidente di Viñales.

Davanti la spunta il portoghese Miguel Oliveira, che c’entra la sua prima vittoria nella classe regina, dopo essere stato bravo ad approfittare della bagarre tra l’australiano Jack Miller e Pol Espargaró.

La MotoGp si prende adesso qualche giorno di vacanza: si torna in pista nel secondo week-end di settembre: appuntamento con la gara per il 13 settembre con il gran premio di San Marino e della riviera di Rimini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Tragedia ad Arrone, muore una giovane mamma: “Siamo tutti sotto choc, increduli e scossi”

  • FOTO | Controlli a tappeto fra Terni e Narni. Posti di blocco al confine con la città

Torna su
TerniToday è in caricamento