Moto Gp, Danilo Petrucci la paura ed il sospiro di sollievo: “Mio padre è stato male. Ha fatto il tampone”

Il centauro si è raccontato in un’intervista alla Gazzetta dello Sport. La comprensibile apprensione per il padre: “Aveva tosse e febbre. Fortunatamente è risultato negativo al tampone”

foto Ducati

La comprensibile apprensione prima del sospiro di sollievo. Alla Gazzetta dello sport Danilo Petrucci ha raccontato un episodio capitato a suo papà, in questo momento delicatissimo per tutta la penisola: “La scorsa settimana ha avuto febbre e tosse. Successivamente ha fatto il tampone che è risultato negativo. Ho quindi preferito tornare a Terni dai miei”. Il Coronavirus ha causato la sospensione delle competizioni sportive. Il numero nove della Ducati attendeva di debuttare al Losail International Circuit ma poi, come è noto, c’è stato il semaforo rosso. Al momento è piuttosto complicato ipotizzare una ripresa, soprattutto perché l’esigenza primaria è quella di combattere e debellare la diffusione del virus: “Il decreto ci consentirebbe di poterci allenare all’aperto ma non sarebbe un bell’esempio. Cerco di fare come posso: negli ultimi giorni ho preso la bicicletta e sono andato su per colline da solo”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo stop delle competizioni: “Ho provato un senso di vuoto e tristezza quando mi hanno comunicato che non si sarebbe gareggiato in Qatar. Ti prepari per tantissimo tempo poi all’improvviso ti dicono che è tutto uno scherzo. Alla fine una piccola soddisfazione me la sono tolta durante i test. Sono stato l’unico che ha percorso per intero i ventidue giri consecutivamente”. C’è anche un piccolo aspetto positivo: “Questo periodo mi è tornato utile per curare vecchi acciacchi” ma il pensiero è solo uno: “In questo periodo la moto passa in secondo piano. Ho visto tantissima gente cantare l’inno d’Italia affacciata dai balconi. In questo disastro si è scoperto un senso di unità molto importante. Spero di vederlo anche nei politici italiani. In fondo non siamo di destra o sinistra ma siamo tutti italiani”.terni

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la ricerca: ecco quale sarà per l’Umbria il “giorno zero”. La proposta: provare a riaprire gradualmente

  • Emergenza Coronavirus, una splendida notizia arriva dalla struttura del ternano: negativi tutti i test

  • Coronavirus, la mappa del contagio: stop ai pazienti positivi a Terni città. Il dato si rafforza e dà speranza

  • Coronavirus, una grande speranza si accende su Terni e provincia. L’analisi comparata

  • Coronavirus, l’aggiornamento dalla mappa del contagio: a Terni città tornano a salire i soggetti positivi

  • Fugge dalla finestra per scampare ai controlli e perde la cocaina. Ritrovato sul letto del torrente Serra privo di sensi

Torna su
TerniToday è in caricamento