MotoGp, seconda settimana in Austria: Ducati a tutto gas per mantenere l’imbattibilità al Red Bull Ring

Le prove libere danno il via al weekend del motociclismo. Petrucci pronto a recuperare dopo il settimo posto di domenica scorsa

Dal 2016 – anno di introduzione del Red Bull Ring nel calendario MotoGp – la Ducati ha sempre tagliato il traguardo per prima: Iannone (2016), Dovizioso (2017/2019/2020) e Lorenzo (2018). Il team di Borgo Panigale si prepara dunque ad un altro weekend di fuoco per non perdere l’imbattibilità sulla pista austriaca.

Inizia oggi il secondo fine settimana in Austria per la classe regina del motociclismo. Nello scorso weekend sul podio è stata una festa rossa grazie al primo posto di Dovizioso, che ha portato a tre le sue vittorie su questo circuito, ma soprattutto a 50 i successi per Ducati in MotoGP (raggiunti grazie alle 23 vittorie di Stoner, alle 14 di Dovizioso, 7 di Capirossi, 3 di Lorenzo ed una a testa per Bayliss, Petrucci e Iannone) e alla terza piazza di Miller (Ducati Pramac). Petrucci non è riuscito ad andare oltre al settimo posto, ma c’è da dire che in prova ha sfiorato per due volte l’accesso alla Q1 ed il partire piuttosto indietro lo ha penalizzato più del dovuto.

Nemmeno il tempo per raffreddare i motori e si torna nuovamente in pista, questa volta però con il bagaglio di esperienza maturato nel fine settimana precedente. Attenzione però, perché il tracciato austriaco è situato in altura, dove il meteo è particolarmente variabile e la gara si potrebbe svolgere in condizioni piuttosto differenti da quelle della domenica passata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il programma prevede l'inizio delle prove libere oggi alle 9.55 e poi alle 14.10. Qualifiche domani dalle 14.10 e poi il via alla bagarre domenica alle 14 con il semaforo verde per i 28 giri lungo gli oltre 4 chilometri del circuito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lugnano, un'edicola acquistata da un mese già rischia di chiudere: "Mi avevano detto che era tutto a posto"

  • Ferite al volto e alla testa e una spalla fratturata: anziano aggredito in centro a Terni mentre va a votare

  • Rissa in pieno centro a Terni tra lo stupore dei passanti, giovane trasportato all’ospedale

  • Flavio e Gianluca, la “lezione” non è servita. E il metadone di Terni continua a fare “vittime”

  • Coraggio e senso di appartenenza, due giovani aprono una nuova attività. Primissima volta a Terni: “Grande orgoglio”

  • Sesso e droga con due minorenni. Nei guai un trentenne ternano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento