Sabato, 18 Settembre 2021
Sport

La Ducati vola, ma è quella di Dovizioso. Petrux chiude al settimo posto il gran premio d’Austria

Il “Dovi” stacca tutti, Petrucci in rimonta piazza la sua migliore performance stagionale. Pauroso incidente tra Morbidelli e Zarco

Settimo posto per Danilo Petrucci al Red Bull Ring di Spielberg in Austria. Gara in rimonta per il pilota ternano della Ducati nel giorno in cui la rossa di Borgo Panigale regala la cinquantesima vittoria in carriera al compagno di squadra di Petrux, Andrea Dovizioso.

Partito dalla seconda fila, il “Dovi” ha preceduto sotto la bandiera a scacchi lo spagnolo Joan Mir (al primo podio in MotoGp) su Suzuki e l’australiano Jack Miller, su Ducati Pramac. Quarto il sudafricano Brad Binder, scattato dalla sesta fila con la sua Ktm; quinto Valentino Rossi su Yamaha. Seguono Takaaki Nakagami (Honda), Petrucci (Ducati) davanti al leader iridato Fabio Quartararo (Yamaha Petronas), Iker Lecuona (Ktm) e Maverick Viñales (Yamaha).

La quarta prova del mondiale è stata segnata dall’incidente che al nono giro ha coinvolto Franco Morbidelli e Johann Zarco che sorpassando il pilota romano lo ha toccato, volando con la moto e sfiorando Viñales e Rossi.

La classifica generale dice Quartararo in vetta con 67 punti con Dovizioso che agguanta la seconda piazza (56 punti, era quarto), terzo Viñales con 48, poi Binder a 41 e Rossi a 38. Venti punti per Petrucci nella classifica generale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Ducati vola, ma è quella di Dovizioso. Petrux chiude al settimo posto il gran premio d’Austria

TerniToday è in caricamento