MotoGp, la Ducati svela la nuova rossa fiammante per Danilo Petrucci

Pochi minuti dopo le 18, a Neuchatel, in Svizzera,è stata presentata la moto con la quale il pilota ternano scenderà in pista nel Mondiale 2019

foto Ducati official

Una Ducati più rossa e fiammante che mai quella che guiderà Danilo Petrucci al Motomondiale 2019 del MotoGp. Questa sera, 18 gennaio, poco dopo le 18 (ora italiana), a Neuchatel, in Svizzera, è stata svelata la moto con la quale il pilota ternano debutterà nel nuovo team.

È già chiaro quale sarà il nome della nuova squadra Ducati che diviene: "Mission Winnon Ducati". Lo slogan, stampato a caratteri cubitali sul rosso scintillante della motocicletta, è preso direttamente dal nuovo sponsor del team, il tabaccaio Philip Morris, che però con "Mission Winnon" intende promuovere prodotti diversi da queli della sua tradizionale produzione. 

Questa sarà una stagione cruciale per Petrux e il general manager Ducati, Luigi Dall’Igna è già proiettato alla nuova stagione: “Siamo stati molto competitivi nel 2018, anche in piste in cui non lo eravamo stati prima, è stata una stagione positiva. Purtroppo non siamo riusciti a tenere aperto il discorso iridato fino all’ultima gara e questo dà l’idea del valore degli avversari. Come fare? Semplice, migliorare ancora, a cominciare dai prossimi test. Le novità regolamentari all’elettronica non dovrebbero modificare molto il quadro, dal punto di vista aerodinamico ci saranno più restrizioni perché le dimensioni della carena saranno inferiori. È cambiata la strategia sui piloti: da due piloti che pensavano a se stessi ora puntiamo su una strategia di squadra, una strategia di sviluppo per la squadra nell’arco dei weekend, con lo scopo di massimizzare il risultato. L’obiettivo è vincere il titolo”.

Anche Claudio Domenicali, Ceo Ducati, durante la presentazione, ha parlato di squadra come elemento fondamentale: "Siamo un gruppo molto unito e molto appassionato, nei buoni e nei cattivi momenti. La forza di questo gruppo è sempre questa, che siamo sempre stati molto uniti. Il nostro è un impegno molto forte e costante. Tutti gli ingegneri fanno un lavoro incredibile e ringraziamo tutti i nostri partner".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Esce dall'auto e poco dopo si accascia a terra e muore. Un sabato pomeriggio drammatico a Ferentillo

  • La profumeria ecobio e l’idea creativa di un’imprenditrice ternana: “Ispirata da una filosofia di vita”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Non paga la dose di cocaina al pusher ed è costretto a cedergli i suoi valori personali. La polizia intrappola un 25enne di Orvieto

Torna su
TerniToday è in caricamento