Serie B 2019/2010 proposta della Lega Pro rigettata, Gabriele Gravina: "Ad oggi il format della Serie B è a 22 squadre"

Si è svolta nella giornata odierna la riunione del Consiglio federale dopo le proposte dell'Assemblea della serie C sul format dei campionati

gabriele gravina

"La proposta condivisa con i nostri club, era quella di riportare la Serie B a venti squadre con cinque promozioni dalla terza serie, tre dirette e due tramite play-off. La serie B e, purtroppo,la serie A non hanno condiviso. A questo punto la Serie B torna o meglio resta a ventidue". Sono parole di Francesco Ghirelli, presidente della Lega Pro a margine del Consiglio federale riunito nella giornata odierna. Durante l'assemblea di C (di ieri ndr) erano state formulate due proposte: una di queste relativa alle cinque promozioni per riportare la B a venti squadre, è stata respinta dai rappresentati delle leghe già citate. Cosa accadrà a questo punto?

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le parole di Gabriele Gravina

"Quando non c'è consenso - sottolinea Gravina - valgono le regole scritte e quelle attuali sono chiare. Ad oggi il format della Serie B è a 22 squadre e se non interverrà una modifica il prossimo anno resterà tale". Tale dichiarazione è infatti da ricondurre alle modifiche degli articoli 49 e 50 adottate dall'ex commissario staordinario Roberto Fabbricini in vigore solo per la stagione in auge. Ecco perchè, in caso di mancato accordo la B a ventidue verrà ripristinata con le medesime promozioni e retrocessioni già previste. Di conseguenza ci sarà da attingere alla graduatoria dei ripescaggi, ipotesi che verrebbe presa in considerazione già dal prossimo Consiglio del 31 gennaio 2019. Tutto ciò, ribadiamo, solo se non si formalizzerà un accordo sulla riduzione dell'organico cadetto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

  • Addio a Maria Chiara. Mons. Piemontese: "Non esiste un'app "Immuni" per la droga. La felicità è altrove"

  • Ospedale di Terni, ulteriore stretta sugli accessi: i provvedimenti attuati per limitare la diffusione del Coronavirus

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento