rotate-mobile
Lunedì, 4 Marzo 2024
Sport

Ternana, la ‘preghiera’ di Alessandro Celli fa il giro del web. La reazione dei tifosi: “Basta con la caccia al colpevole”

Il Centro coordinamento ribadisce il sostegno a staff e calciatori. Le Fere sciupano l’ennesima occasione per rilanciarsi

Un pareggio carico di rimpianti per la Ternana. La compagine rossoverde ha sciupato l’ennesima occasione per rilanciarsi, facendosi raggiungere nei minuti di recupero dallo Spezia. Occorre una statistica ben definita per capire la situazione: dei diciotto gol subiti ben sette sono stati incassati nella porzione di match che intercorre tra il 75’ ed il triplice fischio. Se poi riduciamo ulteriormente il margine (tra il 90’ ed il fischio finale) sono stati gettati alle ortiche ben sei punti tra Catanzaro, Como, Sudtirol e Spezia.

Al termine della gara, dopo un incitamento incessante da parte dei 191 presenti nel settore ospiti, i giocatori della Ternana sono andati a salutare i supporter delle Fere. La delusione era comprensibile, quanto cocente, pertanto si è trattato di un saluto ‘a metà’. Il solo Alessandro Celli ha proseguito fino a sostare sotto la curva, chiedendo sostegno da parte di una tifoseria che ha sempre supportato la maglia, nonostante i risultati a dir poco insoddisfacenti. Curiosa l’immagine che lo ritrae a mani giunte ed ha fatto il giro del web, provocando le più disparate reazioni.

A seguito del pari maturato a La Spezia il Centro coordinamento ha ribadito la vicinanza alla squadra ed allo staff. Alcuni passaggi della nota diramata: “Vi aiuteremo, vi inciteremo, vi sosterremo fino a quando, come avete fatto fino ad ora, suderete e onorerete la maglia rossoverde. Sapevamo fin dall'inizio, per tanti motivi, di dover affrontare un campionato di sofferenza così come si sta dimostrando. Non si può e non si deve alzare bandiera bianca ora, ora che siamo a un terzo del campionato, ora che è appena arrivato un nuovo tecnico che ha sposato la nostra causa, ora che si entra nel vivo della lotta, perché siamo convinti che la squadra non vale l'ultimo posto in classifica e con l'aiuto di tutti potrà tirarsi fuori da questa situazione.
Che si smetta però di dare la caccia al “colpevole” di ogni singolo errore perché siamo tutti colpevoli!
Le sconfitte sono figlie anche di chi non va allo stadio ma giudica dal divano di casa con uno smartphone tra le mani”.

Il momento è sicuramente delicatissimo poiché, dopo la sosta, la Ternana dovrà disputare sei partite in appena trenta giorni. Un rush finale che anticiperà la pausa invernale e la sessione di mercato. A partire dalla giornata di domani mister Breda inizierà a lavorare per apportare le migliorie ad una squadra che ha mostrato segnali di ripresa, pur sprecando una colossale opportunità per rilanciarsi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ternana, la ‘preghiera’ di Alessandro Celli fa il giro del web. La reazione dei tifosi: “Basta con la caccia al colpevole”

TerniToday è in caricamento