rotate-mobile
Lunedì, 4 Marzo 2024
Sport

Ternana-Bari, Cristiano Lucarelli alla vigilia: “Ci servono punti per la salvezza”

Seconda conferenza stampa in settimana per l’allenatore: “Domani ci aspetta una gara difficile. Bisogna prendere coscienza del momento attuale”. Sulla designazione arbitrale: “Non si può contestare Di Bello”

Dopo quella di mercoledì, con l’annuncio del cambio di obiettivo stagionale, seconda conferenza stampa settimanale per Cristiano Lucarelli. Stavolta l’allenatore della Ternana si è presentato alla vigilia della prossima sfida contro il Bari, quando i pugliesi si presenteranno al Liberati domani pomeriggio. 

Si parte dalla situazione infermeria e di condizione del gruppo: “Non era la prima domanda che mi aspettavo. Penso sia migliorata. Settimana positiva. Ci aspetta una partita di grand sofferenza contro un avversario di valore”. 

E allora ecco le riflessioni sul prossimo avversario: “Bari squadra forte, il campionato che sta facendo lo dimostrano. I numeri in trasferta sono migliori di quelli in casa. All’andata siamo stati bravi a non prendere gol e a non subire le ripartenze avversarie. Devo dire di nuovo quello che ha fatto arrabbiare tante persone, ovvero che servono punti per la salvezza”. 

Focus sulla designazione arbitrale: “Con l’arbitro di domani mi sento tranquillo. Che poi ci sono stati tanti episodi non girati a favore non è per lamentarsi ma è una realtà. Non si può contestare Di Bello”. 

Si torna su quanto dichiarato mercoledì: “Mi fa piacere il fatto che si sia capito il senso della conferenza stampa, ovvero prendere coscienza del momento attuale. In realtà i primi posti dopo le prime dieci partite li abbiamo persi di vista, sia con me che con un mister esperto come Andreazzoli. L’importante è che oggi la squadra si comporti come una formazione che deve fare punti salvezza, lasciando a casa tacchi e punte”. 

Parentesi sulle situazioni fisiche degli attaccanti e su Diakité: “Minutaggio ridotto per Favilli e Donnarumma. Si rischierebbe di tornare indietro. Falletti sta bene. In settimana l’ho visto bene, ha fatto tre gol in partitella di ottima fattura, gli ho detto che per sbloccarsi occorre tirare in porta. Ho fiducia e lo vedo bene. Diakité ha un fisico da Serie A, con una gestione migliore della palla potrà avere una bella carriera. Sta a lui fermarsi ogni giorno in allenamento per migliorare queste situazioni”.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ternana-Bari, Cristiano Lucarelli alla vigilia: “Ci servono punti per la salvezza”

TerniToday è in caricamento