Venerdì, 17 Settembre 2021
Sport

Ternana-Brescia, Cristiano Lucarelli: “Hanno chiamato il Ris di Parma per capire l’entità del contatto sul rigore”

Il tecnico analizza la sconfitta dei rossoverdi al debutto in campionato: “Quando si sbaglia una serie di letture anche semplici diventa un problema di testa"

foto Ternana calcio

Un pizzico di comprensibile delusione al triplice fischio del direttore di gara Gianpiero Miele. Il debutto della Ternana coincide con una sconfitta casalinga a cospetto di un Brescia apparso organizzato e capace di mettere in difficoltà, soprattutto nel primo tempo, la compagine allenata da Cristiano Lucarelli. Il tecnico, a fine partita, analizza la prestazione dei rossoverdi: "Condizionata fortemente dal fatto che abbiamo approcciato la partita con troppa tensione. Dall'occasione per Donnarumma siamo andati sotto con un calcio di rigore sul quale si potrebbe parlare tanto”. Il mister aggiunge a riguardo: “Hanno chiamato il Ris di Parma per capire l'entità del contatto. Dopo diversi minuti poi capito l'entità dello stesso”. Focus sulla gara: “Non eravamo spensierati come al solito. La partita poi si è complicata. Più che discorso tattico quando si sbaglia certi tipi di letture diventa un problema di testa”.

La vittoria di Coppa Italia contro il Bologna: “Sapevo che ci sarebbero stati dei problemi a seguito di quella vittoria. Comunque sia anche se non abbiamo dato continuità di manovra ci siamo presentati cinque volte davanti al portiere. In una prestazione nel complesso non positiva è tanta roba, tra il primo e secondo tempo. Una squadra forte come il Brescia ha evidenziato ulteriormente questo tipo di approccio. In queste circostanze diventa difficile anche battere una rimessa laterale. Accettiamo il verdetto del campo". Prossimo impegno per la Ternana domenica 29 agosto al Granillo di Reggio Calabria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ternana-Brescia, Cristiano Lucarelli: “Hanno chiamato il Ris di Parma per capire l’entità del contatto sul rigore”

TerniToday è in caricamento