Ternana, Guido Marilungo ed un gesto che vale più di mille parole

Un momento emozionante dopo la marcatura decisiva delle Fere

foto Ternana calcio

È il minuto 40 della ripresa quando la Ternana sta cercando di profondere gli ultimi sforzi per superare la resistenza dell’Albinoleffe. Il recupero è sempre più vicino, le speranze di centrare di tre punti si assottigliano sempre di più. Pochi spunti da rilevare, difficoltà emerse in una partita combattuta quanto complicata da sbrigare

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ternana, l'esultanza dopo il gol 

Da una situazione di corner la palla arriva a Federico Furlan, uno di quei calciatori che sa inventarsi la giocata risolutiva. L’area è affollata come i locali notturni nel week end ternano. Sono tutti "in the box" con i seriani volti a difendere il risultato di parità. Un doppio passo e l’avversario è superato poi il timing, quella frazione di secondo fondamentale nell’anticipare l’intervento dei difensori. Già perché il cross è immediato e Guido Marilungo, che aspetta la palla in area, è già pronto a tramutare in oro. Un colpo di testa indirizzato in porta e palla in rete tra il tripudio degli oltre tremila del Liberati. L’esultanza è immediata, spontanea, significativa. Il centravanti si dirige a velocità doppia verso la panchina, indica un calciatore, solo lui sa chi. Poi lo slalom tra i compagni ed eccolo centrato il suo obiettivo. Il centravanti vuole abbracciare Daniele Vantaggiato che gli era stato preferito ad inizio gara. Alla faccia della competizione, l’intento è quello di rincuorarlo dopo una prestazione non indimenticabile. Un gesto quasi inaspettato, sincero e quindi ancora più bello. L’importanza del gruppo per raggiungere quell’obiettivo ambito da tutta la piazza. La fame e la determinazione nel superare quelle difficoltà incontrate durante il cammino. Da questo gesto e dalla montagna rossoverde scaturita da tutto ciò, c’è e ci sarà da ripartire in vista dei prossimi impegni. Troppe volte abbiamo assistito a personalismi, discussioni nel calciare una punizione o peggio un rigore. Troppe volte l’individualità ha prevalso sullo spirito del gruppo. Ripartire da qui: Guido Marilungo e Daniele Vantaggiato. Magari nel prossimo futuro li vedremo giocare insieme, al momento una semplice staffetta. Ieri sera un gesto che vale più di mille parole

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

  • Addio a Maria Chiara. Mons. Piemontese: "Non esiste un'app "Immuni" per la droga. La felicità è altrove"

  • Ospedale di Terni, ulteriore stretta sugli accessi: i provvedimenti attuati per limitare la diffusione del Coronavirus

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento