Bandecchi sprona le Fere: adesso serve una reazione convinta

Il patron rossoverde seguirà la squadra nella trasferta contro l’Albinoleffe e poi sarà al Liberati sabato per il match con la Triestina. Appello ai tifosi: cominciamo un dialogo

Il patron rossoverde, Stefano Bandecchi, seguirà la squadra nella trasferta contro l’Albinoleffe. Lo stesso farà, “se Dio vuole” come ama ripetere, sabato per la partita che si giocherà al Liberati contro l’Us Triestina Calcio

“La Ternana e i suoi giocatori debbono essere all’altezza della piazza e della maglia che rappresentano”, sprona Bandecchi, che ora si aspetta “una reazione convinta che, come ha detto anche mister Calori, si è vista soltanto a tratti anche nell’ultima partita”. Bandecchi si dice poi convinto del valore e della forza della squadra “che deve cominciare però ad accompagnare alle capacità tecniche anche una certa dose di energia mentale e caratteriale. Andremo insieme – aggiunge il patron – a giocarci questa partita. Che deve dare necessariamente dei segnali di riscatto rispetto a quello che si è visto fino ad ora”.

“Come promesso, quindi, sarò più vicino a questa squadra, anche se ci tengo a precisare che, anche prima, non ho mai lesinato le mie energie per cercare di ottenere i migliori risultati. Adesso lo farò in prima linea. Per questo voglio anche cominciare un dialogo, con l’augurio che sia propositivo e non impostato in maniera solo conflittuale, con i tifosi. Ho dato disposizione alla società Ternana di calendarizzare, su richiesta, una serie di appuntamenti con i gruppi organizzati per ascoltarli, ma anche per poter spiegare quello che sto cercando di realizzare. Il tutto verrà fatto nel rispetto delle regole e mi auguro con la serenità possibile per un colloquio che possa guardare al futuro, senza ripeterci sempre le stesse cose”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Chiudo ringraziando i tifosi, la città e la stampa che, ci tengo a precisare, non intendevo colpevolizzare con le mie recenti dichiarazioni. Quello che chiedevo era semplicemente di guardare al mio lavoro nel giusto modo perché, come sapete, quando mi sono dovuto assumere le mie responsabilità ci ho sempre messo la faccia, come del resto sto facendo anche in questo momento, proprio perché mi sento di far parte di coloro che tifano Ternana”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La protesta a Terni contro le restrizioni del Dpcm. Il corteo da piazza Tacito a Palazzo Spada: "Libertà"

  • Coronavirus, prove tecniche di un nuovo lockdown. E a Terni tornano le file ai supermercati

  • Incidente su via Battisti. Un motociclista falciato e portato con urgenza al pronto soccorso

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Il racconto di una mamma: la maestra di mio figlio è positiva al Covid, ecco tutto quello che non funziona nel sistema

  • “Angeli” in corsia nell’ospedale di Terni, la lettera: “Grazie per l’assistenza e la disponibilità verso nostra madre”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento