menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ternana-Renate, le dichiarazioni dei protagonisti al termine della sfida

E' terminata in parità la sfida tra Ternana e Renate

Al termine di Tenana-Renate la redazione di www.ternitoday.it ha raccolto le principali dichiarazioni dei protagonisti

Mister De Canio post partita 

"Dobbiamo adattarci il prima possibile alla categoria ed alle difficoltà dettate dal fatto di aver iniziato in ritardo rispetto alle altre compagini. Non siamo stati molto precisi nella misura dei passaggi. Loro si sono difesi bene. Dovevamo avere maggiore pazienza nello sbloccare la partita e cercare la profondità. Dopo aver raggiunto il pareggio questa voglia di arrivare presto al vantaggio ci ha tolto lucidità. Non abbiamo ripetuto la prestazione di domenica. Il pubblico ci ha sostenuto fino alla fine. Dovevamo essere più equilibrati e precisi. Questa voglia di andare alla verticalizzazione a tutti i costi, palleggio anche troppo lento aspetti che hanno agevolato la difesa del Renate. Il fatto di avere tre attaccanti contro i difensori loro era un'occasione per creare le condizioni di metterli in difficoltà nell'uno contro uno. Nella profondità abbiamo peccato. I nostri avversari si sono difesi molto bene spezzando di continuo il ritmo. Non siamo stati fortunati negli episodi, come avvenuto a Pesaro. I nostri avversari si sono comunque meritati il pareggio. Vives? Non so se è un crampo o altro.Aspettiamo di valutarlo con il medico"

Le dichiarazioni di Oscar Brevi

"Ottimo punto conquistato a cospetto di una squadra forte come la Ternana. Il mio allontanamento? Probabilmente sono andato fuori dall'area tecnica, era la concitazione della gara. Abbiamo comunque creato le nostre occasioni in un campo dove sarà molto difficile fare punti"

Le parole di Aniello Salzano

"Qualunque squadra viene qua si chiude bene e sfrutta le ripartenze. E' successo anche oggi con il Renate, ce lo aspettavamo. Dobbiamo lavorare tanto. Noi siamo tutti nuovi: loro avevano tre partite nelle gambe più di noi. La mia condizione è in progresso, arrivo da un lungo infortunio. Il mister ci ha chiesto di verticalizzare subito, loro si chiudevano molto dietro, per aprirli dovevamo muovere la palla. Oggi non è arrivato il filtrante auspicato. La Serie C è stata una categoria rognosa, si deve lottare su ogni pallone. Anche se una squadra è tecnicamente forte devi avere quella fame da mettere sul campo. Dovevamo essere più bravi e lucidi nello sfruttare il due contro uno sulle fasce. Il campo non era in perfette condizioni, ci ha limitato molto. La velocità della manovra? Arriverà. Il mister durante la settimana ci fa lavorare duramente. Dobbiamo migliorare la condizione fisica. La classifica non la dobbiamo guardare è troppo presto"

Le dichiarazioni di Guido Marilungo

"Sono contento del gol ma potevo farne altri due. Nella prima circostanza è stato bravo il portiere, nella seconda sono stato somaro io perchè l'ho centrato. Un passetto indietro rispetto alla prestazione di Pesaro. Il campo era molto pesante, dovevi fare quel tocco in più, inoltre si scivolava molto. Tuttavia era uguale per tutti e due quindi nessun alibi. A prescindere da come giochiamo, a tre o a due, conta il ritmo e la velocità con cui crei l'azione. Se sbagli il tocco, la manovra è lenta e macchinosa. Se riusciamo tutti ad interpretare bene la gara, ad essere più precisi soprattutto nei passaggi, i vantaggi sono evidenti. Il modulo? E' l'ultimo dei problemi. Il rigore? Mi hanno detto che c'era, ormai è andata. Non posso giudicare perchè ero un pò lontano. Volevamo i tre punti, ottenere la vittoria, siamo sicuramente delusi"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Nuovo fast food a Terni: “Nasce da una mancanza in città. Ispirato allo stile americano con prodotti casarecci e di qualità”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento