Ternana, si riapre tutto per il capitolo ripescaggio dei rossoverdi in Serie B

Attesa oggi la comunicazione della Federazione sulle società non iscritte al prossimo torneo cadetto

L’indiscrezione è di quelle piuttosto roboanti. Secondo quanto riporta la Gazzetta dello Sport il ricorso presentato dall’Avellino sarebbe stato respinto. La Co.Vi.So.C. avrebbe contestato al club irpino il mancato rispetto dei termini di presentazione della documentazione. Nello specifico la fideiussione a garanzia dell’iscrizione al torneo cadetto, fuori tempo massimo. Se fosse confermato tutto ciò, ed un comunicato a tal proposito dovrebbe essere diffuso entro le 15, a Cesena e Bari si andrebbe a computare la società irpina. Tre club non iscritti al prossimo torneo e la possibilità di poter ricorrere dinanzi al Collegio di Garanzia del Coni entro il 26 luglio (solo per l’Avellino ndr le altre due infatti non hanno neppure presentato reclamo contro l’ottenimento della licenza nazionale).

Gli scenari per il ripescaggio

Come è noto, la sentenza del TFN ha ribaltato la contesa a favore di Novara e Catania. Tuttavia, è già stato annunciato ieri pomeriggio a Cascia, la Ternana farà valere le proprie valide e giustificate ragioni. Ieri sono uscite le motivazioni del Tribunale Federale Nazionale, dalla serata di giovedì a quella successiva il club di via della Bardesca avrà sette giorni di tempo per presentare reclamo. Non dovrebbe essere la sola perché anche la Federcalcio potrebbe accodarsi. Intanto oggi, ore 12, ci sarà la riunione sulle ammissioni ai prossimi campionati di B e C. Successivamente, ore 19, il sorteggio della Tim Cup dove i rossoverdi saranno chiamati già dal primo turno al Libero Liberati (domenica 29 luglio). Entro il 27 la possibilità di presentare la domanda di ripescaggio (ore 13) prima di conoscere tutti i verdetti. Attenzione però: con un ribaltamento ulteriore della sentenza la pole spetterebbe proprio ai rossoverdi che, al momento, dovrebbero essere fuori anche con tre società non iscritte. Nel testa a testa con il Siena proprio i toscani sarebbero avanti di un’inezia. Ormai però non c'è nulla di scontato: se l'Avellino dovesse essere respinto allora gli scenari potrebbero essere molteplici

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il comunicato della FIGC 

"L’Avellino non è stato ammesso al prossimo campionato di serie B. Inoltre due società di serie B, Bari e Cesena, e tre di serie C, Reggiana, Andria e Mestre, che non hanno presentato ricorso, non parteciperanno al prossimo campionato. Sono state invece ammesse, in serie C, sei società il cui ricorso è stato accolto dalla CO.VI.SO.C.: Matera, Lucchese, Triestina, Pistoiese, Cuneo e Monza"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La protesta a Terni contro le restrizioni del Dpcm. Il corteo da piazza Tacito a Palazzo Spada: "Libertà"

  • Coronavirus, prove tecniche di un nuovo lockdown. E a Terni tornano le file ai supermercati

  • Incidente su via Battisti. Un motociclista falciato e portato con urgenza al pronto soccorso

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • Il racconto di una mamma: la maestra di mio figlio è positiva al Covid, ecco tutto quello che non funziona nel sistema

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento