Ternana, si muove la società dei rossoverdi per il ripescaggio

La sentenza del TFN ha rimescolato le carte nella graduatoria dei ripescaggi ai fini del ritorno in Serie B

Tifosi rossoverdi

Comunicato 7/TFN Sezione Disciplinare. Una sentenza arrivata a sorpresa, dall’efficacia immediata e soprattutto determinante nel ridisegnare le graduatorie di ripescaggio. Quando ormai la Ternana assaporava il gusto dolce del ritorno in B, è arrivata una sorta di doccia ghiacciata, tutto fuorché desiderata. La causa ostativa legata al parametro D4, ormai famoso da qualche ora, consente al Novara di essere ‘ripescabile’ e probabilmente potrebbe favorire, in tal senso, anche il Catania. Ecco che i rossoverdi ed il Siena, entrambe in pole per sostituire Bari e Cesena, si ritroverebbero ad inseguire e, presumibilmente, restare fuori dal lotto delle contendenti.

Ternana, conferenza stampa del presidente Ranucci e dell’avvocato Giotti

A tal proposito, la società di via della Bardesca ha convocato una conferenza stampa, nella sede del ritiro di Cascia, dove enuncerà la propria posizione. È evidente che questa sentenza danneggi il club ormai proiettato ad una categoria salutata, al termine dello scorso torneo, a seguito di una serie di errori commessi piuttosto lampanti. Ora però c’è da pensare all’immediato ed anche i tifosi sono pronti a scendere in campo, supportando le scelte che verranno adottate. È scontato che la Ternana si adopererà per tutelarsi in via legale come farà anche il Siena. Lo scenario infatti dovrebbe prevedere due esclusioni ed altrettanti ripescaggi, qualora l’Avellino riuscisse ad ottenere la licenza nazionale, dopo il ricorso presentato alla Covisoc. Le sorprese però sono dietro l’angolo così come la data del 20 luglio. Non solo: da monitorare le situazioni legate a Cesena e Foggia in ottica riammissione (focus puntato sull’Entella, ndr).

20 luglio, cosa potrebbe accadere

Come è noto, è in programma per venerdì la riunione sull’ammissione ai prossimi campionati. In Federazione c’è necessità di constatare e ratificare le vacanze di organico, in ottica campionati e Tim Cup. A questo punto però non è detto che vengano comunicate, in modo immediato, le società che lo completeranno. In quel caso ci sarebbero ulteriori giorni di attesa prima di svelare tutti gli scenari. Inoltre, anche se si dà per scontato, la Figc è stata sollecitata (in data 10 luglio, ndr) dalla Lega B a consentire il blocco dei ripescaggi. Una richiesta che dovrebbe essere rispedita al mittente anche se, lo ribadiamo, con la confusione generata in queste ultime dodici ore non c’è nulla di scontato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Comunicato del Siena

Come era prevedibile e legittimo, si muove anche il Siena: "La società Robur Siena spa nella persona della presidente Anna Durio, alla luce degli avvenimenti di questi giorni relativi alla partecipazione delle squadre legittimate al campionato di serie B, cosiddetti ripescaggi, ha deciso di affidare la tutela dei propri interessi all’avvocato Antonio de Rensis. La società rimane fiduciosa sul fatto che verranno rispettati i giusti criteri per determinare gli aventi diritto. Resta inteso che in caso contrario si tutelerà nelle sedi opportune senza indugio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Coronavirus, prove tecniche di un nuovo lockdown. E a Terni tornano le file ai supermercati

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • La protesta a Terni contro le restrizioni del DPCM. Il corteo da piazza Tacito a Palazzo Spada: "Libertà"

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento