Ternana, nuovo acquisto per i rossoverdi in attesa del possibile ripescaggio

Un nuovo volto in casa della Ternana partita per il ritiro di Cascia

È ufficialmente iniziata la nuova stagione della Ternana 2018/2019. I rossoverdi sono partiti per il ritiro di Cascia, località della Valnerina. Rispetto all’elenco dei convocati diramato nella giornata di ieri, emerge una novità. In attesa del comunicato ufficiale, un nuovo calciatore parteciperà alla preparazione estiva mettendosi a disposizione di Luigi De Canio. Si tratta di Federico Giraudo, classe 1998, di proprietà del Torino, nell’ultima stagione in forza al Vicenza. Un nuovo acquisto che potrà essere inserito nella lista Under, a prescindere dalla categoria di militanza.

Si attendono novità per Rivas

Un altro possibile rinforzo Under per i rossoverdi dovrebbe dare una risposta definitiva entro la giornata di domani. Si tratta di Rigoberto Rivas, come riporta Sky, esterno offensivo dell’Inter, in prestito al Brescia nella scorsa stagione. C’è attesa per capire come si evolverà la trattativa legata a Walter Lopez. Il cursore mancino è pronto ad iniziare la nuova avventura rossoverde ma attende il placet dello Spezia.

Ripescaggio e novità da Bari

Domani sera, ore 18, scade il termine di presentazione del ricorso per le società escluse dalla Co.Vi.So.C. Delle tre, l’Avellino non dovrebbe avere problemi a regolarizzare la propria posizione. Corsa contro il tempo a Bari dove ci sarebbe la possibilità di ricapitalizzazione legata a due nuovi imprenditori, ovvero Andrea Raddrizzani, proprietario del Leeds, e Ferdinando Napoli. A tal proposito, il sindaco De Caro ha diramato una nota ufficiale nella quale esorta la società alla massima collaborazione “La disponibilità di alcuni imprenditori, da me registrata, per completare le operazioni di ricapitalizzazione lascia intravedere una opportunità che va supportata, in termini di disponibilità e collaborazione, soprattutto da parte della stessa FC Bari 1908. Occorre mettere da parte incertezze, dubbi e tatticismi per salvaguardare le sorti della squadra di calcio più rappresentativa della Città, in virtù anche della fortissima relazione, quasi identitaria, tra la città e la squadra. Non c’è più tempo. Bisogna lasciare spazio ad una nuova prospettiva che assicuri tranquillità alla squadra di calcio ed alla città. Eventuali ulteriori questioni societarie dovranno essere trattate dopo il salvataggio”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infine, per il Cesena la situazione sembra compromessa a meno di sorprese last minute. Domani il verdetto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

  • Addio a Maria Chiara. Mons. Piemontese: "Non esiste un'app "Immuni" per la droga. La felicità è altrove"

  • Ospedale di Terni, ulteriore stretta sugli accessi: i provvedimenti attuati per limitare la diffusione del Coronavirus

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento