rotate-mobile
Sport

Ternana, scopre di avere un tumore e la società le rinnova il contratto: “Vi ringrazio con tutto il cuore”

La toccante storia di Deborah Salvatori Rinaldi: " Per la mia famiglia le parole non saranno mai abbastanza"

Una storia che unisce sport, vicinanza e attaccamento alla maglia. La Ternana, tramite una nota, ha comunicato il rinnovo del contratto a Deborah Salvatori Rinaldi, calciatrice colpita da un tumore all'interno dei seni paranasali. "La Ternana Calcio non è solo una società calcistica - si legge nella nota - ma una vera famiglia per tutti i suoi atleti. Esserci ed essere solidali, un modus operandi consolidato, quello della società guidata da Stefano Bandecchi, che nei mesi scorsi ha offerto un contratto ad Alice Pignagnoli, la 33enne calciatrice della Lucchese, che è stata messa fuori rosa dal club perché incinta. Oggi la Ternana Calcio prolunga l’accordo contrattuale con Deborah Salvatori Rinaldi per la stagione 2023/24". Come riportato nella nota, "la calciatrice della Ternana Women lo scorso primo marzo si è sottoposta ad un intervento di resezione endoscopica con svuotamento dei seni paranasali monolaterale, in seguito al riscontro di un addensamento di origine tumorale. L’operazione, avvenuta all’ospedale S. Anna di Como, si è svolta senza complicazioni. La giocatrice ora dovrà osservare un periodo di assoluto riposo e delle terapie specifiche per tornare disponibile già nella prossima stagione agonistica". 

Intervento chirurgico eseguito con tecnica endoscopica endonasale, craniectomia monolaterale sinistra e ricostruzione del basicranio mediante fascia lata e flip-flap settale”. Questo è quello che dice la lettera di dimissione dell’ospedale.

La giocatrice rossoverde, in un lungo post sui social, ha voluto ringraziare la società: "Lunedì 20 febbraio ero al parco con la mia famiglia. Eravamo lì per il carnevale, per mia nipote. Quel pomeriggio, il vestito da pagliaccio che aveva messo il giorno prima, non l’ha mai indossato. Quel giorno tante cose sono cambiate. Quel giorno mi hanno chiamato e mi hanno detto maligno. Il giorno dopo ero a Terni per fare l’unica cosa che sarei riuscita a fare fino all’operazione, giocare a calcio e stare con la squadra. Quella mattina prima di allenarmi ho parlato dentro lo spogliatoio. Avevo iniziato l’anno parlando alla squadra facendo un discorso sulla riconoscenza e ho finito l’anno parlando della stessa cosa, ma questa volta le parole erano più pesanti. Questa volta stavo lasciando la nave per correre sulla mia scialuppa. Quella mattina, dopo l’allenamento, Paolo Tagliavento e Isabella Cardone erano nello spogliatoio con il rinnovo in mano. La Ternana quella mattina mi ha fatto piangere".

"Vi ringrazio con tutto il mio cuore - conclude Rinaldi nel post -. Grazie alle amicizie vere per avermi preso per mano. Per la mia famiglia le parole non saranno mai abbastanza. Vi amo con tutta me stessa". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ternana, scopre di avere un tumore e la società le rinnova il contratto: “Vi ringrazio con tutto il cuore”

TerniToday è in caricamento