rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Sport

Ternana, Stefano Bandecchi sul progetto Liberati: "Non credo si farà". Opposizione all'attacco: "Basta nascondersi"

L’intervento del presidente della Ternana nel corso della trasmissione di approfondimento sulla serie cadetta e le reazioni delle opposizioni

Una reazione immediata, all’indomani delle dichiarazioni rilasciate dal presidente Stefano Bandecchi. Le opposizioni del comune di Terni rilanciano sul progetto Liberati della Ternana, chiedendo un’audizione dell’assessore Coletto oltre che dello stesso patron poiché, l'assessore: “Non potrà continuare a nascondersi e a rilasciare interviste che lasciano presagire come non voglia modificare nulla, degli assetti sanitari dell’Umbria”.

Andiamo per ordine temporale. Nel corso della trasmissione B Magazine, andata in onda sui canali della Lega B, il presidente Bandecchi aveva dichiarato: “Credo che il comune sia d'accordo” riferendosi seppur indirettamente alla procedura, tutt’ora in corso, che porterà al pronunciamento del consiglio comunale, sulla delibera di giunta, all’esito positivo della conferenza dei servizi preliminari. “Tuttavia credo che non andrà in porto (il progetto ndr), perché ci sono molte resistenze da parte degli organi regionali. La mia richiesta è stata interpretata, forse, come eccessiva e quindi penso che non si riuscirà a realizzare il nuovo stadio e la clinica. Ciò non cambierà niente nel mio atteggiamento nei confronti della Ternana. Ho detto che nel prossimo triennio sarò al servizio del club e cercherò di fare il mio meglio, da un punto di vista dei risultati calcistici”.

Una volta diffusesi tali dichiarazioni i consiglieri di Partito Democratico, Movimento Cinque Stelle e Senso Civico hanno affermato: “Se qualcuno voleva i nomi di chi si oppone al progetto complessivo del nuovo stadio di Terni è stato, il presidente della Ternana Calcio a farli. Stefano Bandecchi ha chiaramente indicato nella regione dell’Umbria il soggetto che rischia di far naufragare un progetto il quale, per la nostra città, vorrebbe dire molto in termini di investimenti, infrastrutture moderne e occupazione”.

“Più volte abbiamo esortato il sindaco Latini – dichiarano i consiglieri - a vestire la maglia della città e togliersi quella del partito e giocare questo derby con la regione senza paure referenziali. Purtroppo i fatti dimostrano che la giunta Latini si sta limitando al compitino, portando avanti un iter amministrativo che rischia di essere inutile. Occorrerebbe ben altro coraggio politico, una battaglia forte nei confronti della regione, senza aver paura del fatto che sia a Terni come a Perugia governa il centrodestra.
Noi non accettiamo più questo atteggiamento passivo verso gli interessi di Terni”.

L’iniziativa politica: “Annunciamo, fin da ora, che formalizzeremo come forze di opposizione la richiesta di audizione dell'assessore Coletto e del presidente della Ternana Bandecchi in commissione, proprio per dirimere tali questioni e riportarle al centro della vita politica e amministrativa di Terni. In commissione l’assessore regionale non potrà continuare a nascondersi e a rilasciare interviste che lasciano presagire come non voglia modificare nulla degli assetti sanitari dell’Umbria. Dovrà assumersi le sue responsabilità, così come in quella sede l’imprenditore Bandecchi potrà dire anche alle istituzioni quali sono le reali difficoltà che sta registrando sul suo progetto”.

Intanto è stato convocata un’altra seduta del consiglio comunale, calendarizzata in data mercoledì 5 maggio. Come è normale che sia non è presente il punto all’ordine del giorno relativo allo stadio. La delibera infatti, prima di essere esaminata da Palazzo Spada, passerà al vaglio della prima commissione consiliare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ternana, Stefano Bandecchi sul progetto Liberati: "Non credo si farà". Opposizione all'attacco: "Basta nascondersi"

TerniToday è in caricamento