menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ternana, Stefano Bandecchi: "E' stata una settimana difficile che ha fatto riflettere tutti"

Il patron intervenuto a TEF conferma la volontà di proseguire la sua avventura in rossoverde e rilancia: "Speriamo di esserci svegliati"

Un pareggio per tentare di rilanciarsi nella volata finale e cercare di ottenere i punti salvezza, il prima possibile. Una Ternana sicuramente apprezzabile, per quanto mostrato nei primi venticinque minuti della ripresa a cospetto della capolista Pordenone, è riuscita a strappare un pareggio nel pomeriggio odierno. Oltre al risultato odierno erano attese le dichiarazioni di Stefano Bandecchi, nel post partita, per fare chiarezza sul futuro societario. Il patron conferma la volontà di proseguire la sua avventura alle Fere, dopo il comunicato della scorsa settimana, all'interno del quale annunciava l'esatto contrario.

"Faccio l’imprenditore da molti anni. Sono una persona logica che ha sempre cercato di usare la testa ma anche il cuore. Ho messo in vendita la società (con il comunicato diffuso alle 19,26 di domenica 17 marzo ndr) tuttavia ho ascoltato il pensiero dell’avvocato Proietti il quale mi ha fatto ragionare. Con il passare dei giorni mi sono reso conto che la cazzata più grande che potevo fare era vendere la mia squadra ed i miei colori. Se anche dovessimo andare in serie D la Ternana sarà mia: andrò anche a Vicenza domenica prossima. Oggi per la prima volta ho sentito che questa era la mia squadra -sottolinea il patron -E' stata una settimana difficile per tutti, abbiamo avuto modo di riflettere sul da farsi - dichiara a TEF- Oggi spero che si possa ripartire, speriamo soprattutto di esserci svegliati". Il patron sulle infrastrutture "La prossima settimana inizieranno i lavori all'antistadio per riportarlo in sintetico. Il manto erboso del Liberati oggi era in buone condizioni, devo parlare con chi se ne sta occupando per capire se sarà necessario intervenire. Per il prossimo futuro di sicuro sarò io ad avere l'ultima parola sui giocatori da acquistare- rispondendo alla domanda sugli errori commessi nel passato - con tutte le schede tecniche da monitorare. Martedì ci sarà l'udienza al Tar e spero di poter ottenere almeno 100 euro perchè, come spesso ripeto, la B odierna è fasulla e noi dovevamo essere ripescati".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento