Sabato, 25 Settembre 2021
Sport

Ternana, toccante lettera di Emanuele Suagher alla città: “Vissuto un viaggio stupendo. Mi sono sentito come a casa”

Il difensore ha scritto su instagram un messaggio per ringraziare la città ed i tifosi della Ternana: “Spero che voi siate orgogliosi di me”

Una toccante lettera/messaggio rivolta a tutti i ternani. Il difensore Emanuele Suagher ha lasciato ufficialmente la Ternana per trasferirsi alla Feralpisalò. Dopo aver totalizzato complessivamente trentasette presenze in campionato, segnando quattro reti, è stato ingaggiato a titolo definitivo dalla società dei leoni del Garda. Ha contribuito alla vittoria del campionato, con largo anticipo, ed alla conquista della Supercoppa di Lega. Una doppietta indimenticabile per una stagione da ricordare

“Cari ternani” esordisce. “Eccoci qui al momento dei saluti, momento che mai avrei voluto affrontare ma che accetto. Me ne vado così a crapa olta, come si dice a Bergamo, con la consapevolezza di aver centrato l’obiettivo per cui 2 anni fa avevo deciso di venire a Terni e con la coscienza pulita in quanto ho dato tutto me stesso e oltre per questa maglia. Spero che voi siate orgogliosi di me. Ci terrei a ringraziarvi tutti per il supporto che mi avete dato durante questi due anni dove ho vissuto un viaggio stupendo e dove mi sono sentito come a casa. Inoltre ci terrei a ringraziare tutti i miei compagni di squadra per quello che abbiamo passato insieme, dalla m**** fino alla gloria. Sono orgoglioso e felice di aver incontrato ognuno di loro, ogni singolo ragazzo anzi Uomo. Ho fatto parte di un gruppo vero e non potevo chiedere di più, quindi grazie di cuore amici”

Ed ancora: “Vorrei anzi ci tengo con il cuore a ringraziare tutte le persone che fanno parte della famiglia Ternana ovvero magazzinieri, dottori, fisioterapisti, giardinieri, segretari ecc, è stato bello avervi incontrato nel mio cammino e vi porterò nel cuore per sempre. Infine vorrei ringraziare il presidente, un uomo di cuore al quale mi ha dato anche l’opportunità di fare volontariato e conoscere personalmente ternani in difficoltà in un momento storico e regalargli un sorriso. Ora vedete di andare forte come avete sempre fatto e con un ultras in più al vostro fianco. Vi seguirò e vi sosterrò perché siete come una famiglia per me. Io me ne vado e come ho sempre fatto durante la mia carriera quando sono caduto mi rialzerò e dimostrerò che non sono finito come qualcuno crede. Sempre forza Fere. Duri come l’acciaio.
Un abbraccio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ternana, toccante lettera di Emanuele Suagher alla città: “Vissuto un viaggio stupendo. Mi sono sentito come a casa”

TerniToday è in caricamento