menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ternana, tutti gli scenari dopo l'accoglimento del ricorso sulla sospensiva

Scenari e sviluppi con le partite della Ternana, Pro Vercelli, Siena, Novara e Catania rinviate a data da destinarsi

La ‘battaglia’ legale non è finita, anzi, da ieri mattina aggiunge un nuovo episodio alla telenovela estiva più lunga e complicata della storia della Ternana. Il giudice Di Michele, del TAR del Lazio, ha accolto la richiesta di sospensiva relativa al provvedimento di inammissibilità sulla composizione del format di B adottato dal Collegio di Garanzia. Il presidente della Lega Pro Gravina ha rinviato a data da destinarsi tutte le partite che dovevano giocare le società ‘ripescande’. Ed ora?

Ternana, i possibili scenari

Occorre essere chiari: se non accadrà nulla da qui a sabato le speranze di essere integrati in Serie B saranno praticamente nulle. Questo perché il torneo cadetto, molto probabilmente, non si fermerà e di conseguenza non ci potrà essere possibilità di poter rientrare negli incroci del calendario. Come è noto è possibile farlo fino alla terza, per una B a ventidue, e quinta per una B a 24 squadre. Ora una possibile soluzione potrebbe essere rappresentata da un atto in autotutela della FIGC che ripristina il format a 22. Cosa vorrebbe significare? Semplicemente smentire se stessa dopo il triplice comunicato pubblicato in data 13 agosto sulla modifica delle NOIF. Una strada comunque praticabile per evitare una serie di risarcimenti i quali appaiono sempre più vicini all’essere concretizzati. Ribadiamo, a meno di ulteriori colpi di scena, difficile prevedere scenari diversi da qui a breve anche, come raccolto dalla nostra redazione, la Ternana ha sollecitato doverosamente gli organi preponenti al pronunciamento. Il prossimo 9 ottobre ci sarà l’udienza al Tar del Lazio: ripristinare il format o confermalo. Inoltre il CONI, sollecitato dal provvedimento di ieri, aspetterà o meno la decisione adottata in sede di Tribunale Amministrativo? Altro possibile scenario perché il Collegio Di Garanzia molto difficilmente potrebbe riunirsi in precedenza. Infine ecco il comunicato della Lega Pro la quale annuncia date ed orari dalla seconda alla quinta ma rinvia le partite delle società ripescabili. Insomma non c’è ancora luce in fondo a questo tunnel mentre la società, nella persona del presidente Ranucci, conferma i prezzi degli abbonamenti a prescindere della categoria. Una scelta di buonsenso, aggiungiamo noi

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento