Ternana, un'altra ulteriore beffa è stata evitata

Il Decreto Legge permette di circumnavigare l'iter endofederale e presentarsi al TAR Lazio

Un’ulteriore beffa è stata evitata. La Corte Federale D’Appello ha infatti indicato nel 25 ottobre la data relativa all’udienza sul format cadetto. Dopo il giudizio di inammissibilità da parte del TFN le società ricorrenti si sono rivolte al secondo grado proseguendo l’iter endofederale. Seguendo tale procedura i tempi si sarebbero dilatati ulteriormente e notevolmente, prima del Decreto Legge annunciato ieri dal Governo. Il Consiglio dei Ministri di ieri, su proposta del presidente Giuseppe Conte, ha approvato un testo che introduce disposizioni urgenti in materia di giustizia amministrativa, di difesa erariale e per il regolare svolgimento delle competizioni sportive. Occorre attendere la promulgazione e la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale per poter adire al TAR Lazio il quale entrerà finalmente nel merito della vicenda.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La spiegazione del presidente Stefano Ranucci

A tal proposito il presidente della Ternana Stefano Ranucci ha rilasciato la seguente dichiarazione a Radio Cusano Campus :”Ci sono due righe nel decreto sicurezza che dicono: 'escludendo quindi la competenza degli organi di giustizia sportiva'. Beh, sono due righe molto importanti, anche perchè sono all'interno di un decreto che parla di cose molto più serie. Come dice il nostro Patron, il calcio è la cosa più seria fra le cose meno serie, quindi inserire una cosa di questo tipo in questo decreto è un bel segnale. Al di là del dove dobbiamo andare, è importante capire dove non si deve più andare. Questo è significativo, è stata data una spallata a certe abitudini e a certi atteggiamenti. Adesso dobbiamo continuare a far fronte comune, ci siamo riuniti ieri sera, oggi ci riuniamo di nuovo anche con gli avvocati della Lega Pro. Queste sono giornate fondamentali in quanto il 22 di ottobre non è lontano e, dato che sembra che la candidatura sia stata abbastanza delineata, questo è tutto un susseguirsi di vicende”. Rispetto a quanto visto fin qui il ricorso al TAR aiuterà a limare tempistiche e procedure dopo che, dall'ormai 13 agosto serata in cui la FIGC ha annunciato le modifiche alle NOIF, se ne sono viste davvero di tutti i colori 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • La protesta a Terni contro le restrizioni del Dpcm. Il corteo da piazza Tacito a Palazzo Spada: "Libertà"

  • Coronavirus, prove tecniche di un nuovo lockdown. E a Terni tornano le file ai supermercati

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento