rotate-mobile
Sport

Terni, la Coppa Davis per la prima volta in città: “Un giorno di festa per tutti”

Il trofeo vinto dagli azzurri del tennis a Malaga sarà esposto al Museo ‘Aurelio De Felice’ martedì 9 aprile: “Momento di grande orgoglio da condividere con il pubblico”

La Coppa Davis per la prima volta a Terni. Questo il grande appuntamento di sport, e non solo, in programma martedì 9 aprile (dalle 9 alle 19). Il trofeo vinto dagli azzurri del tennis a Malaga farà tappa al Caos all’interno del museo ‘Aurelio De Felice’, in quella che gli organizzatori hanno definito come una vera e propria “festa per tutti”. Oltre al trofeo, infatti, verranno anche installati all’interno del complesso due campi da mini tennis per avvicinare i bambini delle scuole a una delle discipline più in voga del momento, che ha trovato grande impulso nell’ultimo periodo anche grazie alla vittoria degli azzurri nella grande manifestazione mondiale. Soddisfazione per aver portato la Coppa Davis a Terni espressa da tutti i protagonisti del grande evento intervenuti durante la conferenza di presentazione giovedì mattina nella sala Pirro di palazzo Carrara. 

Tanti i presenti da Marco Schenardi, assessore comunale allo sport, a Moreno Rosati, vicepresidente del Coni Umbria, Roberto Carraresi, presidente regionale Fitp (Federazione italiana tennis e padel), Fabio Moscatelli, delegato provinciale Coni Umbria e consigliere regionale Fitp che tanto si è speso per portare il trofeo in città, Gianni Daniele, vicepresidente Provincia di Terni (con un passato dal 2007 al 2021 come team manager della Nazionale maschile e femminile di Coppa Davis), Chiara Ronchini, direttrice museo ‘De Felice’ e Andrea Paiella, tecnico regionale di tennis. 

“Sarà una grande festa per tutti - ha affermato Schenardi - lasciando da parte le polemiche e la politica fuori dallo sport. L’amministrazione si è subito messa a disposizione per questo grande appuntamento”. Il vicepresidente del Coni Umbria, Moreno Rosati, ha tenuto a puntualizzare “la soddisfazione totale in un momento storico importante del movimento tennistico, con la Fit e il Coni che tanto hanno fatto per mettere Terni all’interno del tour di questo straordinario trofeo”. Fabio Moscatelli, in chiusura, ha tenuto a precisare il grande lavoro svolto in termini di organizzazione: “Un risultato non scontato quello di portare la Coppa Davis a Terni con grande soddisfazione per quanto fatto a partire da Volandri e dalla squadra azzurra, capaci di un’impresa straordinaria”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni, la Coppa Davis per la prima volta in città: “Un giorno di festa per tutti”

TerniToday è in caricamento