rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024

"Lasciamo una grande eredità. La ricandidatura? Mi sarebbe piaciuto, ma penserò alla mia vita privata”

Elezioni a Terni, intervista al sindaco Leonardo Latini: La fontana di piazza Tacito è l’opera simbolo di questi cinque anni, ci sono progetti per cento milioni di euro che cambieranno il volto della città”

“Abbiamo iniziato evacuando 11mila persone per la bomba di Cesi”. E forse questo poteva lasciar capire che gli anni a venire non sarebbero stati una passeggiata. Poi il dissesto, il Covid, la guerra in Ucraina. E quella “frizzantezza” che ha segnato i cinque anni dell’amministrazione di Leonardo Latini fra cambi di casacca in consiglio comunale e rimpasti di giunta. Fino ad arrivare al “no” alla ricandidatura. “Con i progetti e le idee che abbiamo messo in campo, mi sarebbe piaciuto. Vorrà dire che mi dedicherò alla mia dimensione privata, personale e professionale”.

A pochi giorni dal voto che cambierà il volto di Palazzo Spada, abbiamo intervistato il sindaco di Terni, ripercorrendo le cose fatte – e quelle no – le questioni più calde che l’ingresso di Acea in Asm, le questioni politiche che hanno segnato la consiliatura e buttando un occhio al prossimo futuro. Buona visione.

Video popolari

"Lasciamo una grande eredità. La ricandidatura? Mi sarebbe piaciuto, ma penserò alla mia vita privata”

TerniToday è in caricamento