Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Festival Popoli e religioni, Arnaldo Casali: “Spettacolare in tutti i sensi. Il passo indietro della Fondazione Carit pessima notizia”

Il direttore artistico presenta la sedicesima edizione che si svolgerà dal 7 novembre al 15 del mese medesimo

 

Una nuova edizione in arrivo, per uno degli eventi più importanti ed attesi. Da sabato 7 a domenica 15 novembre si svolgerà la sedicesima edizione del festival Popoli e religioni su base diffusa. Svelato il film di apertura della rassegna ovvero Contagion ed il tema associato della pandemia, sviluppato su determinate dimensioni come ad esempio quella positiva della cultura.   

“L’emergenza sanitaria e la crisi sanitaria ci costringono a rivedere la formula – afferma il direttore artistico Arnaldo Casali - Sarà una sfida nuova, ci rinnoveremo ancora. Fondamentale, in tal senso, la componente tecnologica. Tanti eventi sono previsti in tutto il territorio, ci espanderemo in Valnerina, Sabina. Trasmetteremo il festival in tutto il mondo ed avremo una categoria nuova in concorso ossia l’esperienza di realtà virtuale ed aumentata. Un’edizione che si annuncia spettacolare in ogni senso. La sfida è rivolta a tutti. Il passo indietro della Fondazione Carit è una pessima notizia. Un importantissimo contributo sul quale non potremo contare, ci hanno tolto la terra sotto i piedi”. L’intera video intervista

Potrebbe Interessarti

Torna su
TerniToday è in caricamento