Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dalla lotta alla mafia al contrasto dei “cravattari”: Cardella è il nuovo presidente della Fondazione umbra contro l’usura

La nomina del nuovo consiglio direttivo, Vittorio Fiorucci sarà vicepresidente della onlus nata nel 1996. I complimenti di Tesei: saprà stare accanto ai cittadini e tutelarli

 

Fausto Cardella è il nuovo presidente della Fondazione umbra contro l’usura. La nomina è arrivata al termine della prima riunione del nuovo consiglio direttivo della onlus, che ha indicato come vicepresidente Vittorio Fiorucci.

“Sono molto onorato di questa elezione – ha detto Cardella, che fino allo scorso mese di maggio è stato procuratore capo di Perugia, nel corso del breve discorso rivolto ai membri del direttivo – e consapevole dell’importanza della funzione che questa fondazione svolge, soprattutto in questo momento storico di particolare delicatezza sul piano economico. Ringrazio per il suo straordinario impulso alle attività della Fondazione il presidente uscente, Alberto Bellocchi, e auspico fin da subito di poter costruire una sinergia fattiva con tutte le istituzioni che sono coinvolte nel contrasto della piaga dell’usura”.

La Fondazione umbra contro l’usura nasce il 30 gennaio 1996 a Perugia allo scopo di soccorrere e prestare assistenza, anche legale, alle vittime dell’usura e a coloro che, per le particolari condizioni in cui versano, possono cadere nella rete dell’usura, nonché di porre in essere ogni iniziativa idonea alla prevenzione del fenomeno, cercando al tempo di promuovere la cultura della legalità.

Soddisfazione per la scelta è stata espressa dalla presidente della Regione, Donatella Tesei: “Cardella saprà mettere a disposizione della Fondazione la sua esperienza e le sue doti sempre dimostrate durante la sua attività professionale. La Fondazione svolge un ruolo estremamente importante per la nostra società, soprattutto in un momento difficile e di crisi come quello che stiamo attraversando. Sono certa che saprà stare accanto ai cittadini tutelandoli ed aiutandoli nel loro percorso al meglio. Certa dei risultati che riusciranno ad ottenere, auguro a tutta la Fondazione, iniziando proprio da neo presidente e vice, un buon e proficuo lavoro”.

  

Potrebbe Interessarti

Torna su
TerniToday è in caricamento