Mercoledì, 23 Giugno 2021

Una vita distanziata è possibile? No, Nessuno è distanziabile: il documentario dei ragazzi del Cirp

Il progetto, curato dall’attore e regista ternano Riccardo Leonelli, è stato realizzato per raccontare l’imprevedibile “stravolgimento” subito dalle vite degli utenti del Centro con l’emergenza Coronavirus

Il Centro di integrazione e riabilitazione (Cirp) di Porchiano del Monte ospita da molti anni un laboratorio teatrale stabile che dal 2019 è coordinato dall’attore e regista Riccardo Leonelli. Quando lo spettacolo Il sogno di Alonso Chisciano, su cui si era molto lavorato nei mesi precedenti, era quasi pronto a debuttare in teatro, il lockdown e le misure di contenimento del virus hanno bloccato la rappresentazione. Da qui l’idea di realizzare un docufilm su questa esperienza drammatica che il Paese si apprestava a vivere e sugli inevitabili risvolti fisici e psicologici del distanziamento sociale.

Nessuno è distanziabile è un documentario che nasce proprio per raccontare l’imprevedibile “stravolgimento” subito dalle vite dei suoi utenti, cosa ha significato la chiusura totale per persone disabili abituate a vivere in comunità, cosa è cambiato per loro, quali i sentimenti, le emozioni di utenti e operatori. Il tutto si sviluppa e si articola intorno ad una domanda di fondo: una vita distanziata è possibile?

Ora, nel 2021, dopo oltre un anno di Covid, il laboratorio teatrale di Porchiano ha subìto una inevitabile trasformazione. Emanuele Pasero, direttore del centro, ha incaricato l’attore e regista Riccardo Leonelli di sviluppare una nuova proposta che permettesse ai disabili di proseguire il proprio percorso formativo, seppur all’interno di severe restrizioni che non consentono ancora prove collettive e rappresentazioni teatrali in piena sicurezza.

Nasce dunque una seconda esperienza, il laboratorio “Fondamenti teorico-pratici di cinema e tv”, un corso che getta le basi per realizzare video professionali (selftape, spot, cortometraggi) sia dal punto di vista attoriale, sia da quello registico e tecnico (fondamenti di fotografia, audio, edizione, costumi, ecc.).

Il primo traguardo raggiunto dagli utenti/allievi del centro dell’Amerino è un cortometraggio ispirato alle gesta di Braccio di Ferro, dal titolo Popeye – Pic nic al fiume. Il corto è stato girato a marzo presso il Rio Grande di Amelia e realizzato grazie ad un’idea di Federico Miliacca, sotto la direzione di Riccardo Leonelli e Filippo Lupini con la collaborazione di Marco Montesano, Lorenzo Mangialardo, Elisa Laurucci e Chiara Leonelli. I protagonisti del mini-film sono Massimo Canali (Braccio di Ferro), Rosa Santi (Olivia) e Simone Gregori (Bruto).

Entrambi i filmati, Nessuno è distanziabile e Popeye - Pic nic al fiume, sono stati proiettati ieri pomeriggio al cinema Cityplex di Terni in occasione del Popoli e Religioni Terni Film Festival raccogliendo unanime consenso e apprezzamento.

Si parla di

Video popolari

Una vita distanziata è possibile? No, Nessuno è distanziabile: il documentario dei ragazzi del Cirp

TerniToday è in caricamento