Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Pacchi scaduti ai dipendenti Ast, Bruni: l’azienda doveva scegliere aziende del territorio

Il coordinatore delle Rsu di Fismic-Confsal: sarebbe stato un segnale importante ed anche un aiuto sostanzioso per l’economia del territorio | VIDEO

 

Dalla Russia, dal Molise. E chissà da dove ancora. Ma niente da Terni né dal territorio. Non è sicuramente la provenienza, la causa dei “pacchi scaduti” consegnati ai dipendenti dell’Ast. Eppure, scegliere aziende del territorio avrebbe rappresentato un bel segnale da parte della multinazionale tedesca nei confronti della città e della sua “economia morta”. Ecco la riflessione di Marco Bruni, coordinatore delle Rsu Ast di Fismic-Confsal.

Potrebbe Interessarti

Torna su
TerniToday è in caricamento