Botteghe, mostre e taverne: ritorna la Giostra dell’Arme e San Gemini si tuffa nel Medioevo

Dal 25 settembre al 10 ottobre l’edizione numero 48 delle rievocazioni storiche in onore di Santo Gemine. Il programma completo degli eventi

Dall’ultimo sabato di settembre alla seconda domenica di ottobre San Gemini rivive il clima e l’atmosfera medioevale attraverso le rievocazioni storiche in onore del patrono Santo Gemine che cade il 9 ottobre. La città si veste dei colori delle bandiere che i due Rioni, Rocca e Piazza, affiggono alle finestre, riaprono le antiche botteghe, le mostre, le taverne con i piatti tipici.

La Giostra dell’Arme torna dal 25 settembre al 10 ottobre, con l’edizione numero quarantotto per una manifestazione che unirà storia e presente, con un programma ricco di contenuti.

“E quindi uscimmo a riveder le stelle…” sarà il filo conduttore di tutti gli eventi. Sabato 25 settembre la festa inizierà con una cerimonia speciale di apertura de li giochi a segnare la fine di una lunga attesa.

Il silenzio della mancata edizione dello scorso anno ha dato infatti un valore nuovo ad ogni singolo momento della giostra e quanto seguirà nei giorni di festeggiamento è “illuminato” da una nuova luce, una nuova consapevolezza.

I banditori dei Rioni segneranno l’inizio di una nuova sfida, quella della XLVIII edizione. Il programma completo della Giostra dell’Arme è consultabile sul sito ufficiale www.entegiostradellarme.it. Piazza Palazzo Vecchio e Piazza Duomo saranno le magnifiche cornici agli eventi in programma.

Questa edizione è stata ri-pensata nella propria forma dall’associazione Ente Giostra dell’Arme per essere “sicura” e goduta in presenza, seguendo tutte le norme di sicurezza relative all’emergenza Covid.

Video popolari

Botteghe, mostre e taverne: ritorna la Giostra dell’Arme e San Gemini si tuffa nel Medioevo

TerniToday è in caricamento