rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022

Protesta contro la Taric: "Bisogna bloccare i pagamenti"

Opposizioni, associazioni e cittadini in piazza davanti al Comune per raccogliere le firme: "Metodo mal applicato, si premiamo i furbetti"

"Un meccanismo assurdo che premia i furbetti dei rifiuti". Oltre un centinaio di persone, tra cittadini, associazioni e politici hanno preso parte venerdì sera alla raccolta firme e al sitin di protesta organizzato sotto Palazzo Spada contro gli aumenti della Taric, la tariffa sui rifiuti. Una manifestazione annunciata e partita da quando è emerso, nei giorni scorsi, che Terni ha subito un aumento del 27% sul prezzo finale: una situazione resa ancora più complicata dalla situazione che riguarda i condomini, molti dei quali sono finiti in confusione. 

"Non è possibile - hanno spiegato i consigliri di opposizione Filipponi del Pd, Gentiletti di Senso Civico e Simonetti del Movimento Cinque Stelle - continuare a utilizzare questo metodo di pagamento. La tariffazione puntuale doveva far abbassare il prezzo della tariffa, e invece sta aumentando. Il tutto con la confusione che regna sovrana nei condomini, dove vengono di fatto premiati i furbetti. Al prossimo consiglio comunale chiederemo anche lo stop ai pagamenti: non si può continuare in questo modo". 

Si parla di

Video popolari

Protesta contro la Taric: "Bisogna bloccare i pagamenti"

TerniToday è in caricamento