Lunedì, 18 Ottobre 2021

Marmore, addio al camping. “Chiude una struttura che era punto di riferimento per Terni e per l’Umbria”

Riconsegnate le chiavi al Comune di Terni, il rammarico dei gestori. Interrogazione del Pd: poteva restare aperto almeno un altro anno, atto di scelleratezza estrema | VIDEO

Ultimo atto per il Camping delle Marmore. Oggi il Comune di Terni è tornato in possesso delle chiavi della struttura, segnando così – almeno temporaneamente – la chiusura dell’attività ricettiva.

Un provvedimento, quello di Palazzo Spada, che arriva “pur avendo richiesto una proroga in attesa del bando pubblico e della variante al piano regolatore. Siamo qui a malincuore dopo 27 anni – spiegano i gestori - a restituire una struttura che solo nell’ultima stagione ha avuto 7.300 arrivi. Chiude una struttura che era un punto di riferimento del territorio a servizio della cascata delle Marmore, punto di riferimento per il turismo ternano ed umbro”.

LE FOTO DI GIACOMO SIRCHIA

E sulla questione anche i consiglieri comunali del Partito democratico, Francesco Filipponi e Tiziana De Angelis, hanno presentato un’interrogazione all’esecutivo Latini.

“Abbiamo appreso della chiusura definitiva da parte del Comune di Terni – scrivono Filipponi e De Angelis - pur avendo la giunta attraverso un suo autorevole esponente, dichiarato in risposta ad un nostro atto consiliare, di coinvolgere prima di questo epilogo il consiglio comunale e verificare le possibilità di proseguire con l’ubicazione attuale. A tale risposta pubblica non sono seguiti atti e fatti concreti, tanto che alla data di oggi Marmore non avrà più, nell’ubicazione attuale, una struttura eccellente destinata a campeggio per l’estate 2021”.

Per questo i consiglieri dem chiedono “di conoscere i motivi per cui non si è proceduto, nonostante le dichiarazioni rese pubblicamente, alla predisposizione degli atti necessari e conseguenti alla modifica del piano regolatore e del piano particolareggiato di Marmore per verificare la permanenza dell’ubicazione attuale e “di conoscere gli atti e gli adempimenti assunti ad oggi, se ci sono per realizzare la nuova struttura, nei pressi del laghetto Ast e se essa sarà pronta per la prossima estate”. Atti che, sottolinea il Pd, se non ci fossero, rappresenterebbero un provvedimento di una “scelleratezza estrema”.

Sullo stesso argomento

Video popolari

Marmore, addio al camping. “Chiude una struttura che era punto di riferimento per Terni e per l’Umbria”

TerniToday è in caricamento