Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO - Neonato morto, il tribunale: perizia psichiatrica su Giorgia

Si apre il processo a carico della ragazza che ha abbandonato il figlio nel parcheggio di un supermercato. Si torna in aula il 4 marzo

 

Rito abbreviato condizionato all’esecuzione di una perizia psichiatrica su Giorgia, la ragazza di 27 anni che lo scorso primo agosto ha abbandonato il figlio appena nato nel parcheggio dell’Eurospin di Borgo Rivo e che ora deve rispondere dell’accusa di omicidio volontario aggravato.

La ragazza, detenuta nel carcere perugino di Capanne, è comparsa nella tarda mattina di oggi davanti al giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Terni, Federico Bona Galvagno.

È apparsa provata”, dicono gli avvocati Attilio Biancifiori e Alessio Pressi, che difendono la giovane.

Il tribunale ha accolto la richiesta avanzata dalla difesa di effettuare una perizia psichiatrica. L’incarico verrà affidato il prossimo 4 marzo a Massimo Di Genio, psichiatra dell’ospedale San Filippo Neri di Roma.

Nel corso dell’udienza, il compagno di Giorgia, padre del bimbo morto e dell’altra figlioletta, si è costituito parte civile, chiedendo danni morali e materiali.

“Una richiesta – dicono Biancifiori e Pressi – che può avere un significato nella nostra visione dei fatti, che porteremo di fronte al tribunale”.  

Potrebbe Interessarti

Torna su
TerniToday è in caricamento