Sabato, 18 Settembre 2021

L’università di Terni pronta a diventare dipartimento autonomo e multidisciplinare

Il rettore dell’università di Perugia Maurizio Oliviero annuncia i suoi progetti - L’INTERVISTA

Una nuova visione di Università a Terni. È venuto a spiegarla direttamente in città, presso la sede del corso di laurea in medicina e chirurgia, il rettore di UniPg, Maurizio Oliviero.

“L’università di Terni - ha detto - deve diventare un dipartimento multidisciplinare unico e autonomo. Ho enormi progetti per l’università a Terni – rimarca – occorre fare il salto di qualità con scelte ben precise che abbiano ampio respiro internazionale, dove uno studente che esce da qui sia subito in grado di essere spendibile nel mercato del lavoro”.

Oliviero era insieme al delegato per il polo ternano, Stefano Brancorsini: “Gli studenti a medicina sono pochi, in termini di immatricolazioni negli ultimi 4-5 anni, non siamo soddisfatti per quanto riguarda il territorio ternano. L’Università sta progettando investimenti su Terni, tanto che c’è già in programma l’attivazione di due nuovi master e probabilmente anche un nuovo corso di laurea. I corsi di Terni – aggiunge - non dovranno essere duplicati di altri corsi e soprattutto occorre incardinare qui i docenti, ne servono almeno 50”.

Alla base di tutto dovrà comunque esserci l’internazionalizzazione e la formazione di giovani con la possibilità di fare ricerca”. Proprio per questo è stato possibile ottenere che Terni sia una tra le 18 città con sede universitaria che il prossimo 27 novembre parteciperà alla ‘Notte europea dei ricercatori’ entrando così nel network delle università con la possibilità di pubblicizzare le proprie tecnologie e i laboratori.

Si parla di

Video popolari

L’università di Terni pronta a diventare dipartimento autonomo e multidisciplinare

TerniToday è in caricamento