Martedì, 28 Settembre 2021

TicoCumba, la magia del sound sudamericano fa riaprire le porte del Teatro sociale di Amelia

Nuova performance della Piccola orchestra del Rio grande, che ha avuto l’opportunità di registrare questo brano dal palco del gioiello settecentesco

Si chiama TicoCumba ed un mix fra Tico Tico, uno dei brani più famosi del compositore brasiliano Zequinha de Abreu, e El Cumbanchero, di Rafael Hernàndez.

È il nuovo “colpo” messo a segno dalla Piccola orchestra del Rio grande di Amelia, che per questo pezzo si è avvalsa anche della collaborazione di un altro pilastro della scena musicale ternana. A Giorgio Paoluzzi (fisarmonica), Valter Vincenti (chitarre), Valter Sacripanti (batteria) e Sandro Rosati (basso) si sono infatti aggiunte le tastiere di Riccardo Ciaramellari.

Un mix di musicisti esplosivo che ha messo assieme un medley travolgente, che ha il merito di avere realizzato un piccolo “miracolo”. La Piccola orchestra ha infatti avuto l’opportunità di registrare suoni e video (Alessandro Quadraccia ha curato la fonìa, Filippo Guerrini e Amedeo Centioni, audio e luci, Mario Proietti, riprese e montaggio video, e Valentiona Fratticcioli, foto) sul palco del Teatro sociale di Amelia che, come tutti gli altri teatri d’Italia, ha subito le conseguenze del lungo lockdown innescato dall’emergenza sanitaria.

Insomma, c’è di che applaudire: non solo per i meriti artistici di questa band, ma anche per avere aperto una strada che, speriamo al più presto, riesca a riportare la musica nei luoghi più adatti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

TicoCumba, la magia del sound sudamericano fa riaprire le porte del Teatro sociale di Amelia

TerniToday è in caricamento