rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024

“Ztl a Terni, non si è tenuto conto delle necessità degli utenti. Degrado in centro? Servono input per rieducare i cittadini”

VIDEO | Intervista a Paolo Corpodicristo, titolare di una delle attività nel centro storico della città: “Noi abbiamo dato delle indicazioni, ma non ci possiamo sostituire all’amministrazione comunale”. Le proposte

Nell’ampio dibattito che ha accompagnato le prime due settimane di “vita” del nuovo regolamento della zona a traffico limitato a Terni si è inserito anche Paolo Corpodicristo, titolare di Sartorialist, storico abbigliamento nel cuore del centro storico cittadino. Nei giorni scorsi ha realizzato un reel sulla sua pagina Instagram, puntando i riflettori proprio su una delle questioni centrali: gli orari di accesso per carico e scarico merci dei commercianti.

“Certo, quella di Terni non è la situazione peggiore d’Italia – dice – ma il centro storico vive in una condizione di discreto degrado. Questo, sicuramente, non dipende dal fatto che ci sono in circolazione sette o otto spedizionieri. Ci sono diverse tipologie di utenti che hanno comportamenti sbagliati, di inciviltà e di cattiva educazione e l’amministrazione ha il dovere di dare input per rieducare i cittadini”.

“Chi ha il negozio nel centro storico – prosegue - deve essere libero di entrare e uscire dalla ztl senza orari perché è impossibile racchiudere le necessità degli operatori commerciali dentro una fascia oraria: il permesso C deve avere una facoltà di ingresso da un’ora prima dell’apertura a un’ora dopo la chiusura dell’attività. Assolutamente sbagliata è anche la decisione di interdire l’accesso agli invalidi”. La video intervista.

Video popolari

“Ztl a Terni, non si è tenuto conto delle necessità degli utenti. Degrado in centro? Servono input per rieducare i cittadini”

TerniToday è in caricamento