Venerdì, 18 Giugno 2021
Voto 2020

Referendum sul numero dei parlamentari. Filipponi: “Unico approccio che i cittadini considerano condivisibile”

Il capogruppo del Partito Democratico: “Occorre continuare a lavorare ad una riforma strutturale della Costituzione in parte non più adeguata alle esigenze di questo tempo”

foto di repertorio

A cinque giorni dall’appuntamento con il referendum sul numero dei parlamentari interviene il capogruppo Francesco Filipponi. Il consigliere del Partito Democratico spiega le ragioni del sì: “In vista dell'importante appuntamento di domenica”.

“Ci troviamo di fronte ad una modifica costituzionale che, nella sua esiguità e puntualità costituisce un obiettivo rincorso per anni e ricercato da tanti attori istituzionali” afferma Filipponi. “Dopo il fallimento negli ultimi anni di due referendum di ampio disegno, quello di domenica è a mio avviso l’unico approccio che i cittadini di oggi considerano condivisibile. Occorre inoltre continuare a lavorare ad una riforma strutturale della costituzione in parte non più adeguata alle esigenze di questo tempo. Le ragioni del No pur rispettabili fanno riferimento ad un allarmismo ingiustificato per lo più ispirato dal conservatorismo istituzionale”

“Tali ragioni del no contribuiscono a rendere ancor meno credibile la costituzione di fronte alla realtà dei fatti di oggi. Il PD ha già oggi una rappresentanza parlamentare esigua in Umbria. Ciò nonostante – conclude il capogruppo Dem - ha contribuito alla redazione di importanti misure riformatrici. Per questi motivi insieme a tanti altri democratici ternani sosterremo la scelta del Si e spiegheremo pubblicamente le ragioni di questo nostro indirizzo nei prossimi giorni”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Referendum sul numero dei parlamentari. Filipponi: “Unico approccio che i cittadini considerano condivisibile”

TerniToday è in caricamento