rotate-mobile
Mercoledì, 5 Ottobre 2022
Amelia Amelia

Imparare la rianimazione cardiopolmonare e l'uso del defibrillatore per salvare una vita: il 12 agosto una dimostrazione ad Amelia

I volontari del CISOM, Corpo Italiano di Soccorso dell'Ordine di Malta di Terni con Comune e Pro Loco di Amelia, tengono una dimostrazione gratuita per tutta la cittadinanza

Oltre 60.000 persone ogni anno, in Italia, vengono colpite da un arresto cardiaco: l'80% dei casi si verifica lontano da luoghi di cura e ospedali, rendendo ancora più difficile un intervento che, se tempestivo, può salvare una vita. Ogni minuto che passa dal momento dell'arresto cardiaco riduce al 10% la possibilità di sopravvivenza, dopo 5 minuti le probabilità di salvataggio sono del 50%, dopo 10 minuti sono pari a zero. Ma se si interviene subito con un defibrillatore, la sopravvivenza a un arresto cardiaco è del 46% dei casi.

Per sensibilizzare la cittadinanza sulle tecniche di rianimazione, i volontari del Gruppo di Terni del Corpo Italiano di Soccorso dell'Ordine di Malta – CISOM, in collaborazione con il Comune e la Pro Loco di Amelia e la Cooperativa Sociale Santa Lucia, organizzano venerdì 12 agosto, alle ore 17.00, all'interno dei Giardini pubblici, un open day per diffondere la cultura del primo soccorso e presentare le modalità di impiego del defibrillatore semiautomatico esterno (Dae), un apparecchio facile e sicuro e che, con il supporto del 112 e in attesa dell'arrivo dei soccorsi, può essere utilizzato da chiunque e salvare così una vita.

I DAE sono semplici da utilizzare in quanto è lo stesso apparecchio mediante una voce elettronica, guida l'individuo su come comportarsi; stabilisce se è necessario erogare la scarica elettrica e suggerisce con messaggi vocali le successive modalità di intervento sulla vittima.

La dimostrazione sarà tenuta dai volontari CISOM e prevederà due momenti, teorico e pratico. Nel momento teorico verranno esplicate tutte le informazioni necessarie al fine di valutare un arresto cardiaco e nella parte pratica grazie all'uso di manichini, sarà possibile provare la sequenza della rianimazione cardio polmonare con l'utilizzo del defibrillatore.

"L'arresto cardiaco, nella maggior parte dei casi, si manifesta senza preavviso e può colpire chiunque. Saper riconoscere i sintomi e, cosa ben più importante, essere in grado di intervenire tempestivamente può salvare una vita. –  dichiara Graziella Fabrizi, Capogruppo CISOM Terni – Questa giornata formativa nasce dalla volontà di sviluppare una vera cultura del primo soccorso e delle manovre salvavita tra la popolazione, educando quante più persone possibile ad agire consapevolmente, in attesa dell'arrivo dei sanitari”. 

Oltre a sensibilizzare sull'importanza di conoscere le manovre salvavita, il CISOM lancia una raccolta fondi per acquistare altri defibrillatori semiautomatici da donare alla comunità di Amelia in aggiunta a quello già presente presso (inserire dove si trova). 

Per tutte le informazioni relative a questo appuntamento il CISOM rimanda alla pagina Facebook del Gruppo Terni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imparare la rianimazione cardiopolmonare e l'uso del defibrillatore per salvare una vita: il 12 agosto una dimostrazione ad Amelia

TerniToday è in caricamento