rotate-mobile
zone Acquasparta

Acquasparta, la Contrada del Ghetto trionfa alla Festa del Rinascimento

Vittoria nella 23esima edizione della tradizionale kermesse. Il presidente Tondi: “Per noi il decimo successo, siamo orgogliosi”

La Contrada del Ghetto vince la 23esima edizione della Festa del Rinascimento. “La vittoria della XXIII edizione della Festa del Rinascimento riveste un’importanza particolare per i colori della nostra contrada - commenta Amedeo Tondi, presidente della Contrada del Ghetto - poiché essendo la decima, rappresenta la vittoria della prima stella. Siamo tutti orgogliosi di aver raggiunto questo importante traguardo. L’impegno dei responsabili dei gruppi di lavoro, dei componenti delle squadre è stato massimo, come il calore e l'incitamento di tutti i contradaioli; questo ha portato alla quarta vittoria di fila nel Gioco dell’Oca e alla seconda nella Gara del Teatro e ad un buon secondo posto nella gara gastronomica del Piatto rinascimentale. Gli attori della Compagnia Teatrale hanno raggiunto un ottimo livello, migliorando notevolmente la recitazione sotto la guida e la regia di Riccardo Leonelli. Un caloroso incitamento va al gruppo dei tamburini che nonostante il notevole impegno anche quest’anno si sono dovuti accontentare del secondo posto, sono sicuro che continuando su questa strada riusciranno presto a salire in cima alla classifica. Mi vorrei congratulare con tutti coloro che hanno lavorato all'interno della nostra taverna che ha ormai raggiunto un livello qualitativo eccellente! Infine vorrei rendere onore alle Contrade di Porta Vecchia e San Cristoforo, che si sono battute con impegno, lealtà e correttezza”.

Un’edizione che oltre che dalla competizione tra le storiche Contrade, è stata segnata da un’importante affluenza di pubblico, non solo locale, interessato in particolare ai tanti appuntamenti culturali in programma durante i sedici giorni di evento. Oltre infatti agli spettacoli teatrali, sempre molto partecipati sono stati gli incontri volti a far conoscere l’importante contributo dato da Federico Cesi e dall’Accademia dei Lincei allo sviluppo degli studi scientifici, filosofici e naturalistici nella temperie culturale del tardo Rinascimento e del Seicento.

La XXIII edizione de “La Festa del Rinascimento”, organizzata dall’Ente Il Rinascimento ad Acquasparta, con il patrocinio del Comune di Acquasparta e della Camera di Commercio dell’Umbria, il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Terni e Narni, della Regione Umbria e del Ministero della Cultura, è stata realizzata anche grazie al contributo di Befood Srl, Cosp Tecno Service Soc. Cooperativa, LENERGIA S.p.A., Sabatino Tartufi, Seci srl e delle numerose attività commerciali, strutture ricettive e ristorative della città di Acquasparta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acquasparta, la Contrada del Ghetto trionfa alla Festa del Rinascimento

TerniToday è in caricamento