rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
zone Attigliano

Studenti, sportivi, associazioni: tutti scendono in piazza per salvare vita

Appuntamento sabato 2 marzo ad Attigliano con una delle tappe degli eventi formativi organizzati da Più umanità contro le morti improvvise per arresto cardiaco. Sarà possibile anche la misurazione della pressione arteriosa e l’esecuzione di un test glicemico

“Non è mai accaduto che un intero paese scendesse in piazza per salvare la vita. Avviene invece ad Attigliano, paese di duemila abitanti, con in prima linea il Comune, poi la pro loco, l’Avis, l’Università della terza età, la polisportiva, l’istituto scolastico comprensivo, la protezione civile, l’associazione Panta rei, poi ancora la Music school, l’Associazione combattenti e reduci, l’Acsi terzo settore. Insomma tutta la popolazione di Attigliano potrà esercitarsi sui manichini e sul defibrillatore trainer per essere in grado di intervenire, in caso di necessità, in modo tempestivo ed adeguato per poter salvare la vita a chi è colpito da arresto cardiaco improvviso”.

A organizzare l’evento è ancora una volta la rete associativa “Più umanità” nell’ambito del progetto “Squadra per la vita”, con il contributo del ministero delle politiche sociali e della Regione Umbria. L’appuntamento è per sabato 2 marzo, a partire dalle 9.30, in piazza Vittorio Emanuele II ad Attigliano.

“Il Comune – spiegano gli organizzatori in una nota - ha anche provveduto alla istallazione di due defibrillatori, uno presso la palestra comunale e uno che sarà collocato proprio davanti al municipio, nella centralissima piazza Vittorio Emanuele II”.

Durante la stessa mattinata di sabato sarà possibile anche la misurazione della pressione arteriosa e l’esecuzione di un test glicemico. Poi, tutti potranno prendere parte alla registrazione di una parte del videoclip musicale “Tu puoi aiutare” che ha lo scopo di fissare nella mente le fasi essenziali della catena del soccorso e che sta suscitando già interesse al livello internazionale.

Nel frattempo, presso la scuola di Attigliano, 130 alunni, insegnanti e genitori hanno partecipato all’esercitazione pratica su manichino e sull’uso del defibrillatore e saranno premiati proprio sabato non solo con la consegna di un attestato di partecipazione, ma anche con il passaporto per la vita, un documento personale dove sarà attestato nel tempo il loro impegno di volontariato verso gli altri, in particolare nel contrasto alle tante morti per arresto cardiaco improvviso.

L’appuntamento è dunque sabato 2 marzo alle 9,30 in piazza Vittorio Emanuele II ad Attigliano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Studenti, sportivi, associazioni: tutti scendono in piazza per salvare vita

TerniToday è in caricamento