rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Narni Narni

Associazioni e cittadini donano giochi e arredi alla scuola dell’infanzia di Ponte San Lorenzo

Narni, l’iniziativa nell’ambito del progetto Giochiamo all’aperto grazie al quale è stato possibile attrezzare il giardino della scuola | FOTOGALLERY

Una piccola cerimonia per festeggiare l’arrivo di altri giochi che vanno a integrare quelli già esistenti presso il giardino esterno della scuola dell’infanzia di Ponte San Lorenzo a Narni. La festa c’è stata qualche mattina fa e ha visto la presenza di tutti gli “attori” protagonisti di questa bella iniziativa.

“Abbiamo voluto ringraziare l’associazione Banca del tempo - spiega Barbara Chiaramonti, consigliere comunale di FdI - per la donazione effettuata nell’ambito del progetto Giochiamo all’aperto”. All’inaugurazione i bambini hanno cantato l’inno di Mameli sbandierando il tricolore e hanno omaggiato l’associazione, rappresentata dal presidente Antonio Canale e dal vicepresidente Massimo Ricci, con una raccolta di disegni fatti da loro. Presenti all’inaugurazione anche la preside Sandra Catozzi, l’assessore Giovanni Rubini, la consigliera Barbara Chiaramonti, i rappresentati di classe, Luca Cotini e Maria Chiara Lucidi, l’ex rappresentate Federica Paci, il personale docente e i genitori, oltre, ovviamente, ai bambini delle due sezioni della scuola dell’infanzia e quelli della prima classe della scuola elementare assieme all’insegnante, Luciana Perilli.

“Si tratta - aggiunge la consigliera Chiaramonti - della terza inaugurazione da quando il progetto è partito, circa un anno e mezzo fa, da una idea mia e dei rappresentanti della scuola, Luca Cotini e Federica Paci ai quali nel corso di questo anno scolastico è subentrata Maria Chiara Lucidi. L’intento era quello di arredare il giardino di pertinenza che, all’epoca, era rimasto privo di attrezzature, all’infuori di due cavallucci a molla a fronte di un’utenza di circa 30 bambini”.

Giochi e arredi nuovi per la scuola di Ponte San Lorenzo a Narni

“Nello strutturare il progetto - continua Chiaramonti - ci si è rivolti verso attrezzature che potessero conciliare l’attività ludica con quella didattica e motoria, così da consentire ai bambini, ma anche alle insegnanti, di poter sfruttare il giardino a 360 gradi, traendo dallo stare all’aperto tutti i benefici, i vantaggi e gli stimoli che ne derivano, soprattutto per i bambini che frequentano la scuola. Le attrezzature donate sintetizzano i valori perseguiti da questo progetto. L’associazione Terni col cuore, lo scorso anno, ha donato due pannelli didattici con un canestro, mentre il dottor Umberto Paparelli ha donato un doppio cavalluccio a molla. Da ultimo, abbiamo accolto il dono della Banca del tempo di Narni, ovvero un tavolo da pic-nic con le relative panche che è andato ad integrare la panchina donata dai genitori della sezione A lo scorso anno così da strutturare l’area didattica dello spazio esterno”.

“Grazie alle donazioni ricevute, questa piccola scuola di frazione può vantarsi anche del suo giardino che, oggi, è diventato uno spazio strutturato, accogliente e confortevole, che potrà essere vissuto anche dai bambini che verranno iscritti nei prossimi anni scolastici in quanto tutte le attrezzature donate sono realizzate con materiali di qualità, in grado di resistere agli agenti atmosferici e, quindi, destinate a durare nel medio-lungo periodo. Il progetto Giochiamo all’aperto rimane aperto sia per la scuola di Ponte San Lorenzo ma anche, laddove fosse necessario, per altre realtà che si trovassero in una situazione analoga a quella in cui si trovava questa scuola un anno fa”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Associazioni e cittadini donano giochi e arredi alla scuola dell’infanzia di Ponte San Lorenzo

TerniToday è in caricamento