rotate-mobile
Narni Narni

Ambiente, eventi, scuole e cultura: il 2023 dell’assessore Giovanni Rubini

Narni, il bilancio dell’anno che si sta per concludere: dal miele della rocca al trentennale delle Vie del Cinema in programma per il 2024, passando per l’università e il monitoraggio della qualità dell’aria

L’assessore Giovanni Rubini fa il punto sulle cose fatte dall’amministrazione comunale di Narni nel corso del 2023. “È stato un anno intenso, ricco di cose. Tra i tanti appuntamenti ricordo quello degli Stati generali della cultura e del turismo. Per indicare, insieme agli operatori del settore e agli attori che mettono in piedi le tante iniziative già presenti nel nostro territorio, una linea di indirizzo comune. Abbiamo organizzato con Confapi dei corsi per formare gli operatori del settore, implementare e aiutare gli stessi ad essere sempre aggiornati. La collaborazione con le tante associazioni del territorio contribuisce alla sempre crescente risposta da dare a chi risiede e visita il nostro comune in termini di eventi culturali e turistici. Abbiamo realizzato ‘Rigenerarsi edizione 0’, un nuovo evento su Narni scalo che è stato pensato dall’amministrazione comunale nel periodo autunnale. Per il 2024 ci apprestiamo a vivere il trentennale delle Vie del Cinema, l’importante rassegna che rappresenta un punto di interesse a livello regionale per il settore”.

“Per quanto riguarda le scuole - continua l’assessore Rubini - abbiamo avviato diversi progetti. Tra questi, quello del trekking urbano. Si tratta di un interessante progetto che permette alle scolaresche di visitare i nostri luoghi e sviluppare, poi, una guida del nostro comune dal punto di vista degli studenti. Narni città amica delle api è un impegno che abbiamo dimostrato attraverso attività dedicate nelle scuole, con il primo miele della rocca prodotto dalle nostre arnie. I numeri costanti e anzi l’attivazione di corsi della magistrale del nostro corso di laurea, consolida quella che ormai da anni è la nostra vocazione di città universitaria. Il Festival della sociologia, giunto all’ottava edizione, è un grande evento culturale di carattere nazionale. Voglio affettuosamente ricordare la dottoressa Federici, che non è più tra noi e che ha pensato e voluto fortemente il festival, senza la quale esso non avrebbe raggiunto questo livello di attenzione nazionale. Da un punto di vista ambientale, abbiamo firmato l’accordo sulla qualità aria. Nei prossimi anni ci saranno ulteriori interventi”.

“Con Arpa - conclude Rubini - abbiamo effettuato il monitoraggio della nostra qualità dell’aria. Siamo il primo comune a pensare, in collaborazione con Arpa, un rating di sostenibilità degli eventi che abbiamo presentato all’ultima edizione di Ecomondo. È stato istituito il tavolo di monitoraggio, con aziende, comitati ed enti, per verificare la situazione territoriale e affrontare le problematiche da un punto di vista ambientale. Questo, anche anticipando le linee guida, sia a livello nazionale che regionale. Implementeremo anche il sistema di monitoraggio delle nostre centraline. Le aziende si sono rese disponibili a un confronto. È stato inoltre siglato il gemellaggio con Coimbra, importante città portoghese che permette a Narni di proiettarsi verso una dimensione europea”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ambiente, eventi, scuole e cultura: il 2023 dell’assessore Giovanni Rubini

TerniToday è in caricamento