rotate-mobile
Narni Narni

Giovani racchette e Narni Paralimpics Games, sarà un 2024 di sport per la città del Gattamelata

Il bilancio del vicesindaco Alessia Quondam Luigi e i progetti per l’anno che verrà: “È per noi fondamentale la promozione dello sport a tutti i livelli, come elemento di crescita per la diffusione di valori educativi e sociali, come la solidarietà, la lealtà e il rispetto della persona”

L’assessore e vicesindaco del Comune di Narni, Alessia Quondam Luigi, riassume l’anno appena trascorso. “Sono molte le iniziative realizzate nel 2023 dalla nostra amministrazione tanti i lavori di riqualificazione che hanno interessato strutture sportive e centri civici. Grande attenzione è stata posta per accompagnare le associazioni nel processo di cambiamento seguito alle riforme del terzo settore e del mondo del lavoro sportivo, cercando di mantenere con esse un rapporto costante per offrire risposte adeguate alle loro richieste”.

“È per noi fondamentale la promozione dello sport a tutti i livelli, come elemento di crescita per la diffusione di valori educativi e sociali, come la solidarietà, la lealtà, il rispetto della persona, cardini fondanti di una società sana. Sono stati confermati e consolidati gli eventi Narni Sport Night e L’atleta dell’anno – aggiunge Quondam Luigi - e per il 2024 sono in programma gli appuntamenti sportivi nazionali Giovani racchette e Narni Paralimpic Games”.

“Per quanto riguarda le strutture sportive, sono in fase conclusiva i lavori di efficientamento energetico e di miglioramento presso il campo scuola Bertolini e lo stadio San Paolo di Narni scalo. Narni ha un territorio così esteso che le frazioni, con i loro centri civici, sono un luogo fondamentale di aggregazione delle popolazioni residenti. In questo senso, grazie al Pnrr, sono stati avviati i lavori di riqualificazione dei centri civici di Itieli, Montoro, Nera Montoro e Vigne e a breve partiranno quelli presso il centro civico di San Liberato. Si tratta di interventi che garantiranno l’utilizzo di ulteriori spazi collettivi in totale sicurezza, accrescendo il senso di comunità, in contrasto con i luoghi privi di identità”.

“In riferimento al valore della comunità, è importante ricordare che Narni città per la pace ha organizzato La giornata della cura, alcune manifestazioni di pace, oltre ad aver partecipato alla Marcia della pace Perugia-Assisi e al progetto di cooperazione internazionale con la comunità colombiana di San Josè de Apartadò. Infine, abbiamo realizzato significativi passi in avanti, grazie al Pnrr, nel processo di digitalizzazione, implementando infrastrutture tecnologiche innovative, favorendo la crescita della cultura digitale degli operatori pubblici e della cittadinanza, arricchendo i servizi erogati dal Digipass, luogo fisico per l’accesso assistito alle risorse e tecnologie digitali”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovani racchette e Narni Paralimpics Games, sarà un 2024 di sport per la città del Gattamelata

TerniToday è in caricamento