rotate-mobile
Giovedì, 1 Dicembre 2022
Narni Narni

Lago di Recentino, dieci cigni reali selvatici nelle acque narnesi: “Nuovo avvistamento che conferma l’ottimo stato di salute”

“La colonia resterà sul nostro lago, perché qui ha trovato tutto ciò che gli occorre per sopravvivere in modo ottimale: cibo, acqua, clima ideale”

Sono passati tre mesi da quando Maurizio e Carolina Mattioli (padre e figlia), fecero il loro primo avvistamento. Tre mesi durante i quali, quei piccoli anatroccoli sono diventati dei veri e propri cigni. Non ancora grandi quanto i loro genitori, ma con le fattezze tipiche di un cigno reale. Ed è stato ancora l'obiettivo di Carolina ad immortalare, da una distanza considerevole, la "passeggiata" diurna dei cigni mentre solcavano le acque del lago di Recentino.

Una bella sorpresa, che conferma l'ottimo stato di salute dei "cuccioli" che, con il loro arrivo, portano a dieci il numero degli esemplari riguardanti la specie presenti sull'invaso artificiale narnese. Come aveva ricordato Maurizio Mattioli tempo addietro "in tanti anni non era mai accaduto che dei cigni reali selvatici nidificassero in queste acque e riuscissero a portare a termine la covata. La colonia resterà sul nostro lago, perché qui ha trovato tutto ciò che gli occorre per sopravvivere in modo ottimale: cibo, acqua, clima ideale. Per andarsene da qui dovrebbero essere 'disturbati' da qualcosa o da qualcuno, tipo barche di passaggio o pescatori". Cosa che tutti si augurano, non abbia a verificarsi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lago di Recentino, dieci cigni reali selvatici nelle acque narnesi: “Nuovo avvistamento che conferma l’ottimo stato di salute”

TerniToday è in caricamento