rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024
Narni Narni

“Fondi Pnrr, occorre velocizzare le pratiche per non rischiare di perdere i finanziamenti”

Sergio Bruschini in pressing sulla giunta comunale di Narni: serve una cabina di regia che si interessi principalmente di intercettare i finanziamenti previsti dalle varie misure in arrivo

Accelerare gli iter delle pratiche riguardanti interventi importanti per il territorio. È quanto chiede di fare alla giunta municipale di Narni il consigliere comunale Sergio Bruschini, il quale teme che “allungare i tempi, potrebbe far correre il rischio di perdere i finanziamenti”.

“Quante volte - afferma Bruschini - abbiamo sentito dire che le ripetute crisi, gli effetti della pandemia e ora della guerra in Ucraina, impongono urgenti misure. Tra queste la sburocratizzazione e la decontribuzione a favore di imprese intenzionate ad assumere oltre che potenziare le infrastrutture tecnologiche come il 5G con un occhio al turismo, al comparto delle costruzioni, dei trasporti e dell’agroalimentare. Oggi l’aumento dei prezzi delle materie prime sta incidendo notevolmente: servono strategie mirate per essere competitivi. Un dato preoccupante a causa della suddetta crisi è rappresentato dal tasso di disoccupazione giovanile che nella nostra provincia è raddoppiato nel corso dell’ultimo decennio, superando addirittura la media nazionale”.

“Anche i comuni svolgono un ruolo importante – sottolinea Bruschini - e possono favorire i processi di sviluppo, utilizzando a pieno i finanziamenti europei in arrivo che però non devono essere dispersi ma spesi solo su progetti realizzabili, meglio se già pronti e resi esecutivi con l’apertura dei cantieri. Ora, ad esempio, è giunta la misura del Pnrr che verterà principalmente sulla digitalizzazione e l’estensione dei servizi in rete, fondamentale per stare al passo con i tempi. Ricordo che Narni a suo tempo vinse il contest Tim presentando un progetto Narni for Sharing, rimasto chiuso nei cassetti: potrebbe essere l’occasione per concretizzarlo. Per queste nuove iniziative e soprattutto per quelle già finanziate, occorre essere veloci e certi nella attuazione e spesso la macchina comunale non è attrezzata e non ha le competenze quindi non si può correre il rischio di non portare a compimento i progetti che, lo ricordo, devono essere attuati entro il 2026 e siamo già al 2023, col rischio di perdere i finanziamenti”.

“Detto ciò - conclude Bruschini - il consiglio comunale dia mandato alla giunta di creare una cabina di regia nell’ambito dell’amministrazione comunale avvalendosi, se necessario, di consulenze esterne, che si interessi principalmente di intercettare le varie misure in arrivo dei fondi europei e in modo particolare del Pnrr e soprattutto di cantierare i programmi già finanziati”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Fondi Pnrr, occorre velocizzare le pratiche per non rischiare di perdere i finanziamenti”

TerniToday è in caricamento