rotate-mobile
Narni Narni

È la “festa delle bambine e dei bambini” e il ponte di Augusto a Narni si illumina di blu

L’iniziativa dell’amministrazione in occasione della Giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Domani un pomeriggio di eventi nelle palestre delle scuole Luigi Valli e Sandro Pertini

Domani, domenica 26 novembre, il Comune di Narni celebra la Giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. L’iniziativa si chiama “Giochiamo con i diritti: la festa delle bambine e dei bambini”.

“Per l’occasione - spiega l’assessore alle politiche sociali, Silvia Tiberti - il Comune di Narni è impegnato anche quest’anno nel promuovere e difendere i diritti fondamentali delle bambine e dei bambini. Com’è noto, il 20 novembre di ogni anno si commemora l’approvazione avvenuta nel 1989, da parte dell’assemblea generale delle Nazioni Unite, della convenzione Onu sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Si tratta di un documento pionieristico che ha plasmato gli standard globali per la protezione dei diritti delle giovani generazioni. La convenzione, ratificata dall’Italia nel 1991, ha ispirato numerose leggi che considerano il bambino non solo come un oggetto di diritto, ma come un soggetto attivo con diritti legati alla sua vita quotidiana. Il Comune di Narni, seguendo questi principi, è attivo da anni nella promozione e difesa dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, implementando diverse iniziative”.

“Tra queste – prosegue Tiberti - spicca l’adesione, dal 2019, al programma ‘Città amiche dei bambini e degli adolescenti’ promosso dall’Unicef. In vista di questo importante appuntamento, il Comune organizza questa iniziativa che si terrà domani presso le palestre delle scuole medie Luigi Valli e della scuola elementare Sandro Pertini, dalle 15 alle 18. L’evento coinvolgerà le associazioni territoriali che svolgono attività con i giovani, offrendo loro laboratori ludico-ricreativi incentrati sui diritti umani. La scelta del giorno 26, rispetto alla data ufficiale della celebrazione, il 20 novembre appunto, è dettata dalla volontà di favorire e facilitare la partecipazione delle famiglie. La festa è organizzata in collaborazione con l’associazione Minerva, che ne cura la direzione artistica e tecnica e con il coinvolgimento di diverse associazioni locali e organizzazioni del terzo settore”.

IMG-20231124-WA0015

L’assessore aggiunge che “saranno presenti anche i servizi della prima infanzia comunali. Tutti i laboratori proposti saranno incentrati sul tema dei diritti della convenzione Onu, con particolare attenzione all’articolo 38, che mira a proteggere i bambini da coinvolgimenti diretti nei conflitti armati e a garantire loro assistenza e protezione in conformità con le norme umanitarie internazionali”.

“Sempre in questo contesto - prosegue Tiberti - il Comune aderisce all’iniziativa ‘Go Blue’ con cui Unicef Italia e Anci, l’Associazione nazionale dei comuni italiani, ha invitato tutte le amministrazioni comunali a illuminare di blu un monumento o un edificio della città. Questo gesto simbolico ricorda che per ogni bambino, bambina e adolescente, ogni diritto deve essere garantito e attuato. Narni ha deciso di illuminare per l’occasione il ponte d’Augusto. L’impegno del Comune per la tutela dei diritti dell'infanzia e dell’adolescenza è una priorità consolidata. Attraverso iniziative come queste vogliamo sensibilizzare la cittadinanza sull’importanza di garantire un futuro sicuro e dignitoso per i nostri giovani. L’illuminazione del ponte di Augusto di blu è un segno tangibile del nostro impegno concreto su questi temi cruciali. Il nostro Comune, con il suo impegno consolidato, invita la cittadinanza a partecipare all’iniziativa del 26 novembre, contribuendo così a promuovere la consapevolezza e l'importanza dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È la “festa delle bambine e dei bambini” e il ponte di Augusto a Narni si illumina di blu

TerniToday è in caricamento