rotate-mobile
Narni Narni

Valido amministratore e uomo benvoluto da tutti, Narni piange la morte di Franco Marini

Dirigente del Beata Lucia e del comune narnese, è stato anche assessore a Montebuono in Sabina, suo paese di origine nel Reatino

Narni piange la scomparsa di Franco Marini. Ai più giovani questo nome potrà forse dire poco, ma a coloro che hanno superato i cinquanta il nome di Marini evoca tanti ricordi. Tutti legati alla figura di un uomo che nel corso degli anni ha ricoperto importanti incarichi in seno al Comune ed al vecchio brefotrofio del Beata Lucia.

Franco Marini, oltre ad essere un validissimo amministratore, è stato un uomo benvoluto da tutti. Una di quelle persone sempre pronte ad ascoltare e a cercare di risolvere i problemi delle persone e soprattutto ad aiutarle. All’interno del Beata Lucia, per lunghi anni, il ruolo di Marini è stato molto importante, perché sotto la sua dirigenza ha avuto luogo il processo di trasformazione di questo ente. Marini ha inciso in modo importante nella gestione dell’antico brefotrofio narnese, facendo in modo che il grande patrimonio dell’ente non solo non andasse disperso, ma venisse ulteriormente valorizzato. Marini è stato anche un dirigente comunale ed anche in questo ruolo il suo lavoro è stato sempre apprezzato da tutti. Di lui si ricorda anche un importante incarico che lo ha visto al vertice dell'ospedale di Narni in un periodo in cui c'era da traghettare il vecchio nosocomio verso nuovi lidi.

Nato a Montebuono in Sabina (Rieti), a pochissimi chilometri da Calvi, al suo paese di origine era rimasto attaccato, al punto che ad un certo punto il sindaco di allora gli affidò anche le deleghe di assessore. Marini aveva dei problemi di salute che lo affliggevano da tempo e che lo hanno purtroppo portato alla morte. Il figlio Fabio è da molti anni l’avvocato del Comune di Narni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valido amministratore e uomo benvoluto da tutti, Narni piange la morte di Franco Marini

TerniToday è in caricamento