rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Narni Narni

Testaccio, dietro il murales c’è di più: il quartiere migliora grazie a “Sai Dm Villa Renata”

Il progetto “L’arte e l’incontro” realizzato grazie al Beata Lucia già nel 2021 aveva permesso di riqualificare il tunnel di collegamento della Flaminia

Nei giorni scorsi è stato inaugurato presso il circolo Arci di Testaccio il murales realizzato dagli abitanti del quartiere e dagli ospiti del progetto “Sai Dm Villa Renata”. L’iniziativa rientra nell’ambito del progetto di integrazione “L’arte e l’incontro”, progettato da Giuditta Brodini e Andrea Schiavolin. Una iniziativa che già nel 2021 era stata portata avanti nella zona con la riqualificazione del tunnel di collegamento sottostante la Flaminia.

Il progetto che si proponeva la promozione dell’intercultura e l’inclusione sociale oltre che di favorire il dialogo, sfruttando il potere comunicativo dell’arte è stato realizzato dagli ospiti della struttura Villa Renata e dai tanti abitanti del quartiere che hanno collaborato e impresso la propria impronta nel corso di numerose domeniche nel 2022. Un alto valore simbolico in quanto i momenti sociali e aggregativi che sono stati ridotti al lumicino durante la pandemia sono diventati una rappresentazione grafica proprio sulla facciata del circolo Arci, esprimendo il desiderio di tornare ad essere comunità e trasformando questa esperienza in opportunità.

Nella stessa giornata è stato anche inaugurato lo spazio lettura realizzato con il contributo del Comune di Narni presso il circolo Arci e inaugurati e benedetti i presepi realizzati nel quartiere. Importante la presenza, oltre che del presidente dell’Asp Beata Lucia Sergio Rossi, del vicesindaco Alessia Quondam Luigi e degli assessori Silvia Tiberti e Giovanni Rubini, che dimostra quanto l’amministrazione comunale sia vicina alla comunità del quartiere che lentamente, ma in modo costante, sta valorizzando le proprie risorse umane e aggregative.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Testaccio, dietro il murales c’è di più: il quartiere migliora grazie a “Sai Dm Villa Renata”

TerniToday è in caricamento