rotate-mobile
Lunedì, 4 Marzo 2024
Narni Narni

Narni, bilancio di fine anno del sindaco Lorenzo Lucarelli: “Sforzi per un’idea di comunità solidale”

Il 2023 raccontato dal primo cittadino: “Progetti avviati per il futuro del territorio e delle nuove generazioni”

Bilancio di fine anno per il sindaco di Narni, Lorenzo Lucarelli. “Anche nel 2023 - afferma il primo cittadino -, ho cercato di concentrare l’attenzione sui temi della salute, del lavoro e del benessere, per la loro stretta interrelazione e la ricaduta che essi determinano sull’intera comunità. In particolare i nostri sforzi sono andati per promuovere un tavolo permanente tra le istituzioni che, a vario titolo, si occupano della difesa della salute e della salvaguardia dell’ambiente, ad esempio con le aziende operanti nel territorio di Nera Montoro e il locale comitato cittadino. Abbiamo favorito il dialogo tra le parti, chiedendo alle aziende maggiore attenzione verso le comunità interessate, richiamandole al proprio senso di responsabilità. È stato siglato un nuovo accordo per il miglioramento della qualità dell’aria finanziato dal ministero dell’ambiente, che interessa i territori dei comuni di Terni e Narni e che contiene misure, risorse ed incentivi per ridurre l’inquinamento dell’aria e risparmiare energia”. 

“Sul fronte della sanità - continua Lucarelli -, è stato avviato il processo di integrazione tra gli ospedali di Terni e Narni e sta procedendo l’iter per la realizzazione del nuovo ospedale comprensoriale e la casa di comunità di Narni. Con l'iniziativa 'Gli Stati generali della cultura e del turismo, Narni tra antico e futuro', abbiamo invece avviato una riflessione che, partendo dall’importanza della città nel passato, sia in grado di convocare energie per uno sforzo di creatività che apra la scommessa sul futuro, in una visione di medio e lungo periodo. In un progetto complessivo di riqualificazione e rigenerazione urbana, stiamo lavorando per una progressiva occupazione di luoghi di passaggio di Narni Scalo partendo dall’ispirazione dello scrittore Italo Calvino di esercitare l’immaginazione per scoprire la città invisibile che corre parallela alla vita di tutti i giorni. Per quanto riguarda i 18 progetti del Pnrr finanziati al Comune di Narni, alcuni sono stati, o sono, in dirittura d’arrivo”. 

“Partiranno a breve - aggiunge il sindaco -, i lavori per il nuovo asilo nido a Narni Scalo, è stato terminato l’efficientamento energetico degli spogliatoi dello stadio San Paolo e del teatro comunale, ultimato l’adeguamento sismico della scuola dell’infanzia di La Quercia, così come sono partiti gli interventi previsti nei centri civici che rimangono un presidio importantissimo nelle frazioni. Sono invece in fase di affidamento i lavori di adeguamento sismico ed efficientamento per la scuola primaria di Santa Lucia, per la bretella di via Capitonese e la strada del Suffragio”. 

“Stiamo facendo ogni sforzo possibile - conclude il sindaco - per affermare attraverso i progetti più rilevanti e le iniziative ormai ricorrenti, un’idea di comunità solidale, rispettosa dei bisogni delle persone, attenta al futuro del territorio e delle nuove generazioni”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Narni, bilancio di fine anno del sindaco Lorenzo Lucarelli: “Sforzi per un’idea di comunità solidale”

TerniToday è in caricamento